Ucchielli scrive al Delrio: mobilità integrata, chiesto un studio di fattibilità del tratto Pesaro, Fano, Fossombrone, Urbino, Vallefoglia e Pesaro

di 

28 aprile 2015

VALLEFOGLIA – Il sindaco della Città di Vallefoglia, Palmiro Ucchielli scrive al Ministro dell’Infrastrutture e dei Trasporti, On. Graziano Delrio, all’Assessore ai Trasporti della Regione Marche, Dott. Luigi Viventi e al Presidente della Provincia di Pesaro e Urbino, Dott. Daniele Tagliolini, per richiedere uno studio di fattibilità del tratto infrastrutturale Pesaro – Fano – Fossombrone – Urbino – Vallefoglia – Pesaro.

Il Comune di Vallefoglia, da poco gratificato con decreto del Presidente della Repubblica del titolo di Città, è per numero di abitanti il terzo Comune della Provincia di Pesaro Urbino e per la sua collocazione geografica a metà della Valle del Foglia, rappresenta un importante nodo strategico per le vie di comunicazioni con la Romagna, la Toscana, l’Umbria e le Marche nell’asse viario Pesaro Urbino Grosseto Roma.

Non è questo poi il contesto per ricordare l’innegabile importanza di tale territorio nelle vicende italiane dal Rinascimento in poi e di come recentemente si sia contraddistinto nel panorama nazionale ed internazionale per la vivacità del suo tessuto produttivo ed industriale, ma è senza dubbio motivo aggiuntivo per richiedere, soprattutto in questo periodo in cui è doveroso per le pubbliche amministrazioni incentivare la ripresa economica anche attraverso opere infrastrutturali, una particolare attenzione per opere strategiche che facilitino il più possibile la mobilità di persone e merci, al fine di dare nuovo impulso tanto al settore produttivo quanto a quello turistico commerciale e culturale.

In questa ottica si ritiene pertanto necessario elaborare uno studio di fattibilità per verificare se è sostenibile un ipotesi di potenziamento del trasporto su gomma lungo l’asse viario Pesaro – Fano – Fossombrone – Urbino – Vallefoglia – Pesaro nell’ambito della direttrice di collegamento Fano Grosseto Roma e al contempo, di realizzazione di percorsi ciclo-pedonali con lo scopo di creare anche itinerari turistici, vista la ricchezza diffusa nel territorio provinciale di opere storico artistiche e prodotti enogastronomici di qualità che aspettano solo di essere valorizzati.

In tale modo si riuscirebbe ad incentivare l’utilizzo di mezzi alternativi ai veicoli privati con un notevole sviluppo di una mobilità più sostenibile dal punto di vista ambientale, tenendo conto che nelle valli del Metauro e del Foglia è concentrato l’80% del tessuto economico produttivo dell’intero territorio provinciale di Pesaro Urbino.

In questo senso rappresenta sicuramente un aspetto fondamentale valutare attraverso il medesimo studio di fattibilità, il riutilizzo e l’attualizzazione della già esistente linea ferroviaria Pesaro – Fano – Urbino, con il potenziamento del tratto Urbino – Vallefoglia – Pesaro, al fine di chiudere così un cerchio che potrebbe essere utilizzato quale metropolitana di superficie. Certi di un sollecito riscontro si porgono i più distinti saluti.”

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>