Elezioni regionali, Antonella Zaccarelli si candida con Uniti per le Marche per Ceriscioli

di 

29 aprile 2015

PESARO – Zaccarelli Antonella, imprenditrice, ha annunciato la sua candidatura nella lista “Uniti per le Marche per Ceriscioli”, una coalizione che riunisce riformisti, ambientalisti e civici.

Antonella Zaccarelli

Antonella Zaccarelli

La sua vicinanza alla gente – si è spiegato nella conferenza stampa di questa mattina a Pesaro – vista la formazione professionale e la decennale esperienza in ambito fieristico e sociale, l’hanno portata a raccogliere le istanze di quanti desiderano che la provincia di Pesaro e Urbino abbia un peso maggiore in ambito regionale di quanto ne abbia ora.
La sua volontà è quella di dare voce alla gente che crede in una politica fatta dalla gente per la gente, che ogni giorno combatte una battaglia per un posto di lavoro, per una società più sicura, per uno sviluppo sociale e culturale del nostro territorio così ricco di risorse ancora poco sfruttate e valorizzate.
Antonella Zaccarelli metterà a disposizione la sua candidatura per poter sviluppare in ambito regionale una politica verso le imprese, e il tessuto artigianale ambito che conosce molto bene date le sue specifiche competenze sviluppate in ambito manageriale con aziende del tessuto produttivo locale, sia nel settore del mobile che delle infrastrutture, a livello nazionale e internazionale.
Non c’è lavoro senza sviluppo, ne per i giovani che ne sono alla ricerca ne per chi lo ha perso.
Fondamentale al riguardo la capacità di utilizzare i fondi della CEE presentando progetti per sviluppare nuove tecnologie e rilanciare e consolidare l’impresa del nostro tessuto marchigiano.
La trasparenza e i carichi fiscali, altro argomento che serve per rilanciare uno sviluppo e incrementare posti di lavoro, per cui occorre necessariamente che la regione Marche renda trasparenti i programmi e le scelte che andrà ad effettuare e che riduca i tempi amministrativi.
Una politica in rosa per le donne inoltre è necessaria per indirizzare la regione verso politiche di uguaglianza tra uomini e donne, occorre adottare provvedimenti politici e amministrativi per la democrazia paritaria.
Sanità e impegno sociale per stare dalla parte dei più deboli riducendo i tempi delle liste d’attesa, migliorando le forme attive di assistenzialismo alle famiglie con malati, anziani e portatori di handicap.
Questi punti rappresentano il cardine attorno al quale, con il supporto di quanti vorranno sostenerla, intende profondere il suo impegno politico.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>