Fano approva mozione a favore delle imprese da finanziare riducendo gli assessori. La soddisfazione di DelVecchio

di 

29 aprile 2015

Davide DelVecchio

Davide DelVecchio

Davide DelVecchio*

FANO – Nel Consiglio comunale di ieri, 28 aprile, è stata approvata la mozione presentata da Davide DelVecchio, gruppo consiliare Insieme per Fano UDC, per favorire le imprese del Commercio e dell’Artigianato.

La mozione approvata si pone l’obiettivo di dare un segnale positivo e un aiuto concreto alle tante imprese che soffrono la forte crisi che dura da ben 8 anni, attraverso convenzioni con le associazioni datoriali per la riduzione e dilazione delle imposte comunali.

Inoltre è stata approvata la sperimentazione dei canoni concordati per le attività commerciali che consiste in una riduzione dell’IMU per i proprietari che diminuiranno il canone di affitto alle imprese.

Voglio ringraziare l’assessore Carla Cecchetelli per la sensibilità dimostrata verso il mondo delle imprese dell’artigianato e del commercio, e mi auguro si possano formulare un serie di progetti in favore della ripresa economica.

La mozione prevede anche che si debba istituire un unico interlocutore che si occupi del centro storico, della Cultura, del Turismo, degli Eventi e Manifestazioni, delle Attività Economiche e Produttive, della Polizia Amministrativa, dello Sport, per coordinare e rilanciare, nel grave momento di crisi, il lavoro e le imprese, riducendo i costi della Politica con meno Assessori.

Una scelta coraggiosa che dovrà affrontare il Sindaco Seri e la maggioranza di Sinistra che governa Fano, ridurre i costi della Politica con l’unione di 3 Assessorati e le dimissioni di n. 2 Assessori. Che il toto-nomine abbia inizio.

*Gruppo consiliare Insieme per Fano – UDC

Il testo mozione approvato in Consiglio Comunale a larga maggioranza con n. 1 solo voto contrario

Mozione del 23/01/2015 “Agevolare il Commercio e l’Artigianato”

L’economia Italiana si regge sulla produzione delle pmi e delle sue maestranze. Sull’economia prodotta da 3.813.805 imprese micro – piccole – medie e dai sui lavoratori dipendenti, il  95 % di imprese in Italia in buona parte a conduzione familiare, con oltre 12.500.000 cittadini occupati una media di 64 imprese ogni 1000 abitanti.

L’amministrazione Comunale deve creare tutte le condizioni possibili per sostenere le realtà produttive ed occupazionali del nostro territorio e favorire la ripresa, incentivando le potenzialità economiche della nostra città.  Ponendo attenzione su chilometro zero, tipicità locali e marchi di zona.

Bisogna trovare risposte per le piccole imprese commerciali ed i piccoli imprenditori che  sono esclusi da ogni sorte di sostegno sociale.

Si ravvisa la necessità di coordinare al meglio tutte le attività promozionali, culturali, sportive ed economiche con un unico soggetto, Assessore delegato;

per questi motivi Presento la Seguente MOZIONE per Impegnare il Sindaco e la Giunta:

 Istituire un unico interlocutore che si occupi del centro storico, della Cultura, del Turismo, degli Eventi e Manifestazioni, delle Attività Economiche e Produttive, della Polizia Amministrativa, dello Sport, per coordinare e rilanciare, nel grave momento di crisi, il lavoro e le imprese, riducendo i costi della Politica con meno Assessori;

 Incentivare le imprese commerciali e artigianali locali in convenzioni con le Categorie datoriali, concedendo sui tributi di competenza comunale, riduzioni, dilazioni di pagamento o esenzioni;

 Introdurre un agevolazione sul pagamento della tassa IMU, sulle attività commerciali e artigianali per quei soggetti proprietari di negozi che aderiranno ad un accordo di riduzione dal canone di affitto da libero a canone di affitto concordato, riducendo sensibilmente il canone di affitto per le attività commerciali e artigianali;

F.to Davide Delvecchio  gruppo consiliare Insieme per Fano – UDC

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>