Il Comune di Pesaro chiama le imprese: è pronto a investire su restyling Baia, Oliveriano, ex Tribunale, scuole. Nuovo parcheggio alla Celletta

di 

2 maggio 2015

PESARO – Riqualificazione del Museo Oliveriano, restyling di Baia Flaminia, recupero dell’ex tribunale di via San Francesco, e poi ancora piste ciclabili e rotatorie. Tutti progetti che il Comune di Pesaro vuole “chiudere” entro l’anno, per poter procedere alle gare e quindi alla realizzazione degli interventi.

Ma si è parlato anche di riqualificazione urbana in sala Rossa giovedì pomeriggio, illustrando progetti a “lungo raggio”, da portare avanti nell’arco della legislatura.
A presentare il piano di interventi nei rispettivi settori, ad Ance provinciale e Cna, gli assessori comunali Andrea Biancani (Nuove opere) e Stefania De Regis (Urbanistica).

Obiettivi di mandato
“L’obiettivo dell’incontro è stato quello di presentare le opportunità di investimento nel Comune di Pesaro da qui a 2018 – ha detto Stefania De Regis – . Ci sono degli interventi di riqualificazione e recupero urbano che sono centrali alla rivalutazione sia turistica che urbanistica della città. Per questo motivo abbiamo voluto fare appello alle imprese locali affinché si preparino ad essere protagoniste di questa operazione”.

Gli interventi delle Nuove opere
Approvato dunque il bilancio e resi operativi i singoli capitoli di spesa, il Comune è pronto a investire e a far investire nella città. Gli interventi illustrati da Biancani durante l’incontro, sono inseriti nel Piano delle opere pubbliche, stilato dall’assessore e dalla commissione Lavori pubblici, con l’obiettivo di riqualificare quartieri, migliorare la qualità delle strutture scolastiche e la sicurezza delle strade. Un Piano che conta di attivare più di 5 milioni di euro tra il 2015 e il 2016.
“Gli interventi principali riguardano la viabilità e la riqualificazione di alcuni quartieri – ha spiegato l’assessore Biancani -. A breve partiranno le gare per affidare i lavori per la realizzazione delle rotatorie di Colombarone, per un importo di 200mila euro e di via Goito/via Nanterre. Entro l’anno vorremmo portare a termine anche l’iter per dare il via ai lavori al piano terra del Museo Oliveriano e alla riqualificazione di Baia Flaminia che prevede il prolungamento della ciclabile fino alla villa di Pavarotti, un percorso pedonale e nuova illuminazione”. In cantiere anche la pista ciclabile di via Solferino, il tratto dal campo scolastico a Villa Fastiggi e la riqualificazione della zona della “Palla” di Pomodoro. Stanziati anche fondi per le asfaltature, e 500mila euro per effettuare la manutenzione delle scuole.
Non solo. Sono in preparazione anche i bandi per le alienazioni di alcuni immobili, alienazioni anch’esse preordinate all’esecuzione di opere pubbliche. Priorità sarà data alla ristrutturazione dell’ex Tribunale di via San Francesco, legato all’area di proprietà comunale alla Torraccia. “Dove – ha sottolineato Biancani –, vorremmo trasferire tutti gli uffici comunali oggi in affitto in altre strutture. L’intervento avrà un costo di circa un milione e mezzo di euro, di cui 500mila stanziati dal Comune”.

Trasformazioni urbanistiche
Nell’ambito inoltre delle trasformazioni urbanistiche, ci sono comparti urbani in attesa di investitori. A tale proposito, ricordiamo:
. corpo edilizio chiesa “ex carcere minorile”
Superficie lorda complessiva mq 2.554 a destinazione d’uso terziario/commerciale/residenziale/ servizi
Costo stimato della ristrutturazione edilizia: 4.500.000 euro
ex istituti tecnici “Bramante – Genga”
Superficie lorda complessiva di circa 10.000mq a destinazione d’uso terziario/commerciale/residenziale/ servizi dove sono previsti ulteriori mq 1.000 a Servizi pubblici.
Il costo stimato dell’intervento edilizio è di 20.500.000 euro. La proprietà è in gran parte della Provincia ma della vendita è stata interessata Cassa Depositi e Prestiti.

ex complesso conventuale “San Domenico”
Superficie lorda complessiva mq 1.280 a destinazione d’uso terziario/commerciale/residenziale/ servizi
Superficie lorda complessiva di nuova edificazione mq 742 a destinazione d’uso servizi (mercato coperto e altri spazi circostanti)
Il costo sommario dell’intero intervento è di circa 3.600.000 euro
ampliamento “Palazzo di giustizia”
Superficie lorda complessiva mq 3.000 destinata al completamento del palazzo di giustizia per un costo stimato di 5.100.000 euro

riqualificazione del vecchio palasport
Superficie lorda complessiva da ristrutturare mq 6.000 destinato a terziario/commerciale (Palazzo dello sport per circa 2.500 posti, alternato agli usi teatrali (per circa 1.500 posti) con un costo stimato di 3.500.000 euro. Sarà effettuata una gara con l’obiettivo di vederlo concluso entro luglio 2016.

“A questi si aggiungono i PORU – ha concluso la De Regis – che nel mese di aprile termineranno l’iter di presentazione dei Piani Attuativi e che rappresenteranno importanti interventi di riqualificazione urbana per sei aree della città”.

Soddisfatti gli intervenuti all’appuntamento. “Si è trattato senza dubbio di un incontro positivo – ha detto Costanzo Perlini, presidente di Ance provinciale -. Sul ‘piatto’ sono stati messi molti interventi, programmati sia per il presente che per i prossimi anni. L’impressione quindi è molto buona”.
Sulla stessa linea anche Fausto Baldarelli di Cna: “Incontro molto importante. Abbiamo apprezzato l’operato dell’Amministrazione comunale – ha evidenziato – e l’invito alle imprese del territorio a essere protagoniste di questa operazione. In questo momento di crisi, gli interventi del Comune di Pesaro sono molto importanti, sono ossigeno per la nostra economia”.

Nuovo parcheggio e ciclabile alla Celletta: Create anche due aree ristoro e un’isola ecologica

Martedì 5 maggio, alle ore 18.30, è in programma l’inaugurazione di un nuovo parcheggio e della vicina pista ciclabile a Celletta di Santa Veneranda. Alla cerimonia prenderanno parte il sindaco Matteo Ricci, gli assessori Andrea Biancani (Nuove opere e quartieri) e Rito Briglia (Mobilità) e il presidente del quartiere 2 Ugo Schiaratura.
I lavori sono stati realizzati a scomputo delle opere di urbanizzazione dalle ditte Piemmedue srl e Società Commerciale alimentare srl.
Oltre al parcheggio (che conta una trentina di posti auto, tra cui anche quelli per persone con disabilità) e alla ciclabile (che fa da raccordo tra la pista situata sul retro di via Lubiana e via del Novecento), sono state create anche due aree ristoro in legno, in via del Novecento e in via del Cinema e messe a dimora nuove alberature (una trentina). Creata anche un’isola ecologica.
L’intervento va a migliorare un’area di raccordo tra via del Novecento e via Camerini, dando un servizio importante al quartiere.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>