Vuelle, a Cantù arriva il settimo ceffone consecutivo: ora è ultima

di 

3 maggio 2015

ACQUA VITASNELLA CANTU’ – CONSULTINVEST PESARO 83-67
ACQUA VITASNELLA CANTU’: Johnson-Odom 12, Feldeine 20, Awudu 9, Bloise 0, Laganà ne, Maspero ne, Jones 5, Shermadini 8, Buva 0, Gentile S. 12, Williams E. 6, World Peace 8. All. Sacripanti
CONSULTINVEST PESARO: Ross 6, Myles 12, Basile 0, Musso 3, Raspino 3, Wright 8, Judge 15, Crow ne, Tortù ne, Lorant 20. All. Paolini
ARBITRI: Chiari, Biggi, Caiazza
PARZIALI: 29-22, 18-14, 15-18, 21-13

Panchina ConsultinvestCANTU’ – Tutto come da copione nella trasferta pesarese in Brianza, con la Consultinvest che esce sconfitta per 83 a 67 e si appresta a giocare un drammatico spareggio domenica prossima contro una Pasta Reggia Caserta che, demolendo Reggio Emilia, ha superato Pesaro in classifica e arriverà all’Adriatic Arena con i galloni di favorita. Poco da salvare stasera per una Vuelle tradita da Ross e Wright, alla quale non sono bastate le buone prestazioni di Lorant e Judge per provare a rompere una serie aperta di 7 sconfitte, che non sono certamente di buon auspicio per affrontare la partita più importante dell’anno.

Coach Paolini sceglie di partire con il quintetto classico con i quattro americani più Lorant ed è proprio l’ungherese a segnare il primo canestro del match per una Vuelle che parte bene, portandosi sul 4 a 0 dopo due minuti di gioco, con Wright a colpire da tre per il 7 a 2 ospite, ma Cantù appoggia il pallone sotto canestro, costringendo Judge a commettere due falli prematuramente, con Raspino a prenderne il posto, Lorant prova a tenere i suoi avanti con la tripla del 12 a 10 in un partita che per ora si mantiene sui binari dell’equilibrio, con la Consultinvest che prova a mettersi a zona per preservare i suoi lunghi dai falli, ma un’azione da tre punti di Gentile ristabilisce la parità a quota 15, con l’Acqua Vitasnella che inserisce sul parquet Metta World Peace, mentre coach Paolini risponde con l’ingresso di capitan Musso, Ross in entrata riporta avanti la Vuelle che finalmente vede anche Raspino fare qualcosa di positivo con la tripla del 22 a 21, ma Feldaine con due triple consecutive decide di rompere l’equilibrio e Cantù piazza un parziale di 8 a 0 che le consente di chiudere il primo quarto in vantaggio per 29 a 22.

Difficile pensare di espugnare il Pianella subendo trenta punti a quarto e se Pesaro vuole rientrare in partita servirà una difesa più efficace, anche se la tripla di Abass che inaugura il secondo periodo di gioco non è di buon auspicio, Judge con sei punti consecutivi prova a ricucire lo strappo (28-32 al 13’), ma l’Acqua Vitasnella può contare su una batteria di tiratori che la Vuelle non ha mai avuto nel proprio roster in questa stagione e Johnson-Odom infila la sesta tripla del match consentendo ai padroni di casa di tornare alla doppia cifra di vantaggio (39-28), complice una difesa pesarese che concede troppi spazi alle penetrazioni avversarie, coach Paolini chiama timeout per cercare di rimanere attaccato ad un match che col passare dei minuti sembra sempre di più in mano ai padroni di casa che sono già andati a segno con nove giocatori, mentre per Pesaro hanno segnato solamente in cinque, Lorant arriva a quota 10 punti personali con la tripla del 31 a 41, ma l’Acqua Vistasnella sembra intenzionata a piazzare il break decisivo con Shermadini a fare la voce grossa sotto canestro, con Judge in panchina con tre falli a carico, Myles si ricorda di essere arrivato con la nomea di tiratore e centra un’estemporanea tripla per il meno 11, in un secondo quarto che si conclude con i padroni di casa avanti per 47 a 36.

Le statistiche di metà partita evidenziano le difficoltà biancorosse a segnare da sotto con un orribile 9 su 30 da due, contro l’11 su 16 degli avversari, in una Vuelle che aspetta segnali di vita da Ross – fermo a 2 soli punti realizzati – e che ha avuto un discreto controllo dei tabelloni (21 a 19 il conto dei rimbalzi.

Le notizie che arrivano da Caserta non aiutano a tenere alto il morale di una Consultinvest che dovrebbe recuperare 11 punti ad una formazione nettamente superiore come questa Acqua Vitasnella, in un secondo tempo che inizia con un canestro dai quattro metri di Myles e una tripla di Lorant per il 41 a 51, ma i padroni di casa sembrano intenzionati a mantenere un vantaggio rassicurante, ricacciando indietro la Consultinvest ad ogni timido tentativo di rimonta, con la coppia Myles-Judge che arriva in doppia cifra, sopperendo almeno in parte alla serataccia di Ross che si riaccomoda nuovamente in panchina sostituito da capitan Musso, abbastanza anonimo finora, ma che piazza la tripla del 48 a 55 per una Vuelle che prova a rimanere in scia dei padroni di casa in questo terzo quarto, senza riuscire a segnare quel canestro che la rimetterebbe veramente in partita e sulla tripla di Metta World Peace si conclude un terzo periodo equilibrato che l’Acqua Vitasnella chiude avanti per 62 a 54.

Basile rimane sul parquet al posto di uno spento Wright e il ventenne pugliese non sta demeritando, anche se il tiro da fuori proprio non gli entra, ma ci pensa Lorant con il suo ventesimo punto a riportare la Vuelle a sole cinque lunghezze, con i padroni di casa che rispondono subito con Metta World Peace, ci vorrebbe il miglior Ross per provare a riagganciare i padroni di casa, che con la tripla di Feldaine si riportano sul 68 a 59, ma LaQuinton non sembra assolutamente in serata, così come Wright, impreciso e poco presente in cabina di regia, non si segna molto in questo ultimo quarto, con le due squadre che sembrano voler risparmiare le energie per i minuti finali, ma basta una fiammata e l’Acqua Vitasnella vola sul 73 a 59, complici un paio di errori banali commessi dai biancorossi e con soli quattro minuti da giocare, si spengono definitivamente le speranze pesaresi di portare il match ad un finale equilibrato e si va invece verso il solito ventello che questa Vuelle è ormai abituata a subire in questa stagione e infatti, con un parziale di 17 a 2, Cantù vola su 79 a 59 e si aspetta solamente la sirena finale che sancisce la vittoria dell’Acqua Vitasnella con il risultato finale di 83 a 67, costringendo la Consultinvest a vincere lo spareggio di domenica prossima per raggiungere una salvezza che in questo momento sembra lontanissima.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>