CasaPound risponde alla Cgil: “Ma quale bara, era una finta imbarcazione”

di 

6 maggio 2015

La protesta di Casapound

La protesta di Casapound

PESARO – “Casapound, dopo aver preso atto delle dichiarazioni della signora Simona Ricci della CGIL, invita la stessa a leggere con attenzione il comunicato che ha seguito il posizionamento della FINTA IMBARCAZIONE e non della sedicente bara, come si insinua nella stampa. Il comunicato riportato tra l’altro sulla qui presente testata, spiega chiaramente di cosa si trattasse. Chiediamo anche che la signora Ricci precisi dove ha letto le ingiurie di razzisti senz’anima. Invitiamo a prendere visione dei comunicati prima di ergere accuse”. Firmato CasaPound.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>