Bilancio Provincia, la controreplica di Cecconi: “Ridicolo festeggiare l’attivo dopo aver annullato i servizi”

di 

6 maggio 2015

Andrea Cecconi, deputato del Movimento 5 Stelle

Andrea Cecconi, deputato del Movimento 5 Stelle

PESARO – “Mi preme far sapere al presidente Taglionini che non sono per niente tranquillo sul futuro della nostra Provincia”. Parole di Andrea Cecconi, deputato del Movimento 5 Stelle, in risposta a quanto affermato da Tagliolini sul bilancio dell’ente Provincia di Pesaro e Urbino.

“Sminuire la questione – continua Cecconi – sostenendo che i 59 sindaci del territorio approveranno i prossimi bilanci, mi lascia, invece, molto preoccupato. Alcuni di questi sono gli stessi sindaci che oggi amministrano le nostre città e che hanno provocato il dissesto dell’ente giudicato come la peggior Provincia a livello nazionale”.

“Resta l’assurda pretesa di festeggiare l’approvazione di un consultivo 2014 con un milione e cinquecentomila euro di avanzo dopo aver tenuto i ragazzi al freddo nelle scuole per tutto l’inverno e aver permesso che le nostre strade si trasformassero in mulattiere. Al posto suo, eviterei di vantarmi.

Semplicemente perché – spiega il deputato pesarese – non serve essere esperti in contabilità pubblica per dire che vantarsi di un bilancio in attivo quando i servizi sociali sono inesistenti, le strade franano e le scuole sono lasciate a sgretolarsi è ridicolo e offensivo per i contribuenti.”

“Non vi è dubbio, però, che faccia molto comodo alla propaganda elettorale del suo partito.

Se vogliamo parlare di campagna elettorale diciamo tutto, però. Diciamo che la Corte dei Conti ha evidenziato delle gravi irregolarità sulle cartolarizzazioni effettuate tramite la Valore Immobiliare s.r.l. e spieghiamo ai cittadini come queste irregolarità sono state sanate. Ce lo spiegherà mai, Presidente?”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>