Energia, Tagliolini: “Da Pesaro lanciamo il manifesto per l’autoproduzione da fonti rinnovabili nei territori”

di 

12 maggio 2015

Il presidente della Provincia Tagliolini

Il presidente della Provincia Tagliolini

PESARO – Da Pesaro parte l’invito a tutti i Comuni italiani ad attuare una “rivoluzione dal basso”, a cominciare dai territori, affinché si vada sempre più verso l’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili da parte di cittadini, famiglie, condomini, distretti di imprese, cooperative, comunità locali. Il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino e sindaco di Peglio Daniele Tagliolini ed il sindaco di Pesaro Matteo Ricci sono i primi firmatari del “Manifesto per l’autoproduzione da fonti rinnovabili nei territori”, che verrà presentato venerdì 15 maggio alla Biblioteca “San Giovanni” di Pesaro (via Passeri 102) in apertura del convegno internazionale “Le comunità dell’energia” promosso da Legambiente nazionale insieme a Provincia di Pesaro e Urbino, Comune di Pesaro e coordinamento territoriale del “Patto dei Sindaci”.

Nel corso del convegno, che inizierà alle ore 10.30 per articolarsi in tre momenti fino al tardo pomeriggio, si parlerà delle moderne smart grid, dei vantaggi della produzione locale di energia, dei “sistemi di accumulo”, dei casi di eccellenza in Italia e all’estero, con la partecipazione dei vertici di Legambiente (il presidente nazionale Vittorio Cogliati Dezza, il vice presidente Edoardo Zanchini e la presidente regionale Francesca Pulcini), di imprenditori e amministratori “illuminati” e di esperti di vari paesi tra cui la Germania, che sta facendo da apripista verso l’obiettivo “100% rinnovabili”.

“Comuni, imprese e famiglie – evidenzia Daniele Tagliolini – devono essere messi in condizione di produrre da soli l’elettricità e il calore di cui hanno bisogno e di poterli ‘cedere’ ad altri, diventando, come si dice oggi, dei ‘producer’, cioè dei produttori-consumatori, in un’ottica di risparmio economico, energetico e di rispetto dell’ambiente. Una produzione locale e pulita da fonti rinnovabili, integrata con le più efficienti tecnologie di produzione e stoccaggio, di distribuzione con moderne smart grid è l’unica prospettiva di sviluppo, poiché tiene insieme la sfida del clima, riducendo inquinamento ed emissioni di gas serra, con quella dell’innovazione e del lavoro. Inviteremo i sindaci di tutta Italia a firmare il manifesto, per far sì che una serie di idee innovative possano diventare realtà anche nel nostro paese, dove ci sono ancora troppe barriere all’innovazione energetica. Vanno sfruttate tutte le opportunità offerte dai fondi europei 2014-2020 e dalle direttive europee sull’efficienza ”.

IL PROGRAMMA

Il programma prevede alle 10.30 la presentazione del “Manifesto per l’autoproduzione da fonti rinnovabili nei territori” con l’introduzione del sindaco Matteo Ricci, del presidente della Provincia Daniele Tagliolini, del presidente nazionale di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza e gli interventi di Georgy Davis (Community Energy Scotland), di Thomas Madry (Distretto di Marburg – Biedenkopf), di Hanspeter Fuchs e Rudi Rienzner (Sev, Unione Energia dell’Alto Adige) e di Alberto Bellini (assessore per l’Ambiente del Comune di Forlì), coordinati dal vicepresidente nazionale di Legambiente Edoardo Zanchini.

Alle ore 15 si parlerà di “Imprese e cooperative in un nuovo modello energetico dal basso” con Stefano Arvati (“Renovo”), Gabriele Nicolis (“ForGreen spa”), Luca Tesone (“Solis”), Michela Nodale (“Secab”) ed Enrico Loccioni (“Gruppo Loccioni”).

Per concludere, alle ore 17, con la tavola rotonda coordinata dalla presidente di Legambiente Marche Francesca Pulcini su “Le Marche alla sfida dell’innovazione energetica”, che metterà a confronto varie esperienze: l’efficienza energetica nell’illuminazione pubblica (ne parlerà Adriano Maroni di “Menowatt Ge”), la riqualificazione ed efficienza energetica negli edifici (Paolo Mengucci, “Mengucci Costruzioni”), la volontà di rinnovare i Comuni sostenendo il risparmio energetico (Alighiero Omicioli, Megas.Net), la politica energetica della multiutility (Mauro Tiviroli, Marche Multiservizi), l’esperienza “Smart City Sicura” di Mercatino Conca (ne parlerà il sindaco Omar Lavanna), la riqualificazione energetica per qualificare l’offerta turistica (Rodolfo Costantini, CSV Coop), la pianificazione e le prospettive per le energie rinnovabili (Renato Ricci, Università Politecnica delle Marche), gli isolanti naturali ed ecologici (Stefano Bavisi, Centro dell’isolante), gli scarti della sistemazione idraulica per la filiera legno – energia (Claudio Netti, Consorzio di Bonifica delle Marche).

Info: www.legambientemarche.org; comunicazione@legambientemarche.org.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>