Urbino in festa con la Croce Rossa Italiana: le FOTO

di 

12 maggio 2015

Andrea Ceccarini

URBINO – Sabato 9 maggio, per tutta la giornata, la città di Urbino ha festeggiato assieme ai Volontari del Comitato Locale di Urbino i 151 anni del Movimento di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. I preparativi sono iniziati di prima mattina con il montaggio in piazza della Repubblica della tenda pneumatica e dei gazebo-stand mentre al Collegio Raffaello l’allestimento dei percorsi e dei manichini per le attività didattiche.

Lungo le principali vie della città che conducono al centro le attività commerciali hanno ospitato nelle loro vetrine le divise storiche della Prima e Seconda Guerra Mondiale provenienti dalla collezione privata di Rodolfo Fraternale. Negli stand della piazza si gli Infermieri Volontari del Comitato eseguivano check-up gratuito della pressione arteriosa, glicemia e altri parametri, gli stessi davano notizie utili su come tenerli sotto controllo e prevenire le patologie cronico-degenerative.La tenda pneumatica, di solito utilizzata per gli interventi d’emergenza è stata allestita per l’occasione con una mostra con le divise operative delle principali attività svolte sul territorio: dall’assistenza socio-sanitaria agli interventi di protezione civile affiancata dalle foto scattate durante le scorse attività natalizie per avvicinare i bambini al mondo della Croce Rossa e un video sull’applicazione quotidiana con le attività dei Volontari dei Sette Principi Fondamentali: Umanità, Imparzialità, Neutralità, Indipendenza, Volontarietà, Unità, Universalità.

La festa proseguiva all’interno del Collegio Raffaello, lungo il corridoio d’ingresso è stata allestita la mostra con i disegni realizzati dalle classi V Primaria dell’Istituto Comprensivo Pascoli di Urbino per il concorso “La Croce Rossa vista con gli occhi dei Bambini”, in cui i ragazzi hanno espresso la loro visione delle attività e dei valori della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. L’intero cortile del Collegio Raffaello è stato allestito per le attività didattiche di Mass-Training ed educazione stradale. Il colpo d’occhio era emozionante con una distesa di trenta manichini per la rianimazione cardio-polmonare ed il circuito didattico di educazione stradale che occupavano tutto il cortile.Ad inaugurare le attività didattiche sono stati i ragazzi della V Primaria del Pascoli che hanno aperto la prima lezione di Mass-Traing al ritmo di Stayn’ Alive, imparando come eseguire la chiamata d’emergenza al 118 e come procedere con la rianimazione cardio-polmonare. Dopo la lezione i ragazzi sono saliti sulle macchine a misura di bambino, preparate per l’occasione in maniera artigianale dai volontari utilizzando scatoloni riciclati, hanno potuto seguire il circuito didattico districandosi tra i segnali stradali, le rotonde e i semafori seguiti dai Volontari del Comitato che li guidavano nel rispetto del Codice della Strada. I più piccoli avevano a disposizione, sotto i portici il baby parking tenuto dai Volontari dove si poteva giocare, colorare e divertirsi con il gruppo di volontari che svolgee attività ludico didattiche con i bimbi.Il nutrito programma dei festeggiamenti prevedeva nel pomeriggio un incontro rivolto agli adulti con un corso teorico pratico di Disostruzione delle vie aeree nei neonati e bambini.

Alle 17 alla presenza del Sindaco di Urbino Maurizio Gambini, è avvenuta la premiazione da parte del presidente del Comitato Gabriele Lani della classe vincitrice del Concorso con un buono da spendere per materiale didattico, in seguito è avvenuta la consegna dei tre defibrillatori acquistati con il ricavato del Veglione di Capodanno assegnati alle Associazioni Sportive Beach Arena, AS Torre e Amatori Calcio UISP di Trasanni, il Presidente ha tenuto a precisare che la consegna dei defibrillatori non deve rappresentare solamente il compimento dell’impegno preso nell’occasione del veglione di fine anno, “lo scopo è quello di fare prevenzione e quindi abbiamo chiesto alle società sportive di impegnarsi a formare il i soci all’uso del defibrillatore ed al continuo aggiornamento necessario per rendere efficace l’azione di primo soccorso”. La distribuzione dei defibrillatori a Trasanni e soprattutto alla Torre San Tommaso (Cesane) sono state fatte in virtù della distanza dal nosocomio e quindi avere in zona un defibrillatore e del personale preparato ad usarlo potrà essere utile alla società ed anche alla popolazione residente, sempre sperando che non ce ne sia bisogno. Al termine della giornata la soddisfazione dei Volontari era tanta per avere trasmesso la passione nelle attività della Croce Rossa, avere informato i più grandi e più piccoli su come intervenire con le principali manovre salvavita e avere festeggiato assieme alla popolazione i 151 anni del Movimento di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, il bilancio è senz’altro positivo dice il Presidente Lani, è il primo anno che festeggiamo con la città la ricorrenza in maniera così importante, l’adesione all’iniziativa delle scuole ci ha fatto molto piacere ci ha dato il modo di far vedere ai più piccoli cosa si può fare in queste situazioni, la loro partecipazione ed il loro entusiasmo sono per noi la ricompensa più grande per chi impegna il proprio tempo libero ad aiutare il prossimo ed anche il vicino. Siamo rimasti contenti della partecipazione alle lezioni di Mass-Training dei più grandi che si sono messi in gioco ed hanno dimostrato sensibilità. Sperando di aver trasmesso un messaggio importante a tutta la popolazione, ringraziamo a chi ci ha ospitato, le autorità che ci hanno permesso di festeggiare i 151 anni della CR in Urbino con tutti condividendo la nostra passione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>