Il pagellone della Vuelle 2014-2015, la seconda puntata

di 

13 maggio 2015

PESARO – Seconda parte del pagellone della Consultinvest 2014-15 (rileggi la prima puntata qui). E’ il turno della mezza delusione Raspino, dell’encomiabile Wright, del positivo Judge, del “tiratore” Crow, del poco rimpianto Reddic e dell’utilissimo Lorant:

Tommaso Raspino (28 partite, 3,3 p,ti, 2,2 rimb. 20% da 3)
Aveva la grande occasione di dimostrare di essere un giocatore di serie A, con la Vuelle che gli aveva affidato ad ottobre il ruolo di ala piccola titolare, senza nessun americano che gli potesse rubargli il posto, ma l’ex Biella non è riuscito ad incidere come da aspettative estive, complice un tiro da tre ampiamente rivedibile, la mancanza di un arresto e tiro da quattro metri e la difficoltà a liberarsi dentro l’area, poi in difesa ha dato una bella mano, cercando spesso l’anticipo su avversari fisicamente superiori, ma forse la serie A2 è più consona alle caratteristiche tecniche del 26enne Raspino.
Si merita la riconferma? Più no che sì
Possibilità di rivederlo in maglia Consultinvest:
30%
Gli italiani sono sempre una merce rara in questa pallacanestro e Raspino da nono-decimo uomo potrebbe garantire dieci minuti di discreta pallacanestro, ma probabilmente ci si guarderà intorno alla ricerca di un tre-quattro in grado di giocare anche in vicinanza del ferro.
Voto finale di Pu24: 5,5

Wright MossChris Wright (15 partite, 16.1 p.ti, 5,5 falli subiti, 3.4 assist, 26% da 3)
Il suo arrivo ha coinciso con il miglior momento della Vuelle, che finalmente ha potuto contare su un play con punti nelle mani e una discreta visione di gioco, anche se Chris è la classica combo guard, capace di innestare i compagni, ma anche di produrre punti con le sue penetrazioni fulminanti che però, dopo un mesetto, gli avversari hanno cominciato a conoscere chiudendogli i varchi verso il loro canestro, il tiro da tre non è il suo punto di forza, anche se non è un cattivo tiratore e in difesa ha la necessaria freschezza atletica per contenere gli esterni avversari, è stata una delle chiavi della salvezza ed è da ammirare anche per il modo con cui combatte la sua malattia.
Si merita la riconferma? Sì, con riserva
Possibilità di rivederlo in maglia Consultinvest?
60%
Dipende da chi sarà l’allenatore biancorosso la prossima stagione e il modo in cui intenderà impostare la squadra, se si cercherà un play classico ci si dovrà rivolgere altrove, ma se servirà un esterno da una quindicina di punti ogni domenica, il suo rinnovo dovrà essere preso in considerazione, perché il buon Chris ha dimostrato di poter essere un fattore.
Voto finale di Pu24: 7

Wally Judge (30 partite, 9.0 punti, 7.0 rimbalzi, 52% da 2)
Se esistesse il premio per il giocatore più migliorato da ottobre a maggio, lo daremmo a Judge, arrivato a Pesaro con l’ingenuità e l’inesperienza tipiche del lungo americano uscito dal college, che si trova calato in una realtà completamente diversa, dopo un avvio incerto, Wally è andato in lento, ma costante progresso, aiutato nella sua crescita dall’arrivo di coach Paolini, bravo ad inculcargli il modo di giocare europeo, dove il tagliafuori è un valore aggiunto e un blocco ben portato è una dote da difendere nell’economia del match, rimangono da limare tutte quelle ingenuità che gli fanno commettere falli evitabili e che gli hanno impedito di rimanere sul parquet per i 35 minuti di media di Anosike nella stagione precedente, ma le doti fisiche non gli mancano, così come la voglia di apprendere e di migliorare partita dopo partita.
Si merita la riconferma? Sì
Possibilità di rivederlo in maglia Consultinvest?
60%
Probabilmente tra un paio d’anni sarà pronto per squadre dal maggior budget, ma per la prossima stagione, rimanere a Pesaro sarebbe l’ideale sia per Judge che per la Vuelle, che non dovrebbe mettersi alla ricerca per l’ennesima volta di un giovane rookie, non avendo le risorse economiche necessarie per firmare un pivot dal maggior pedigree cestistico.
Voto finale di Pu24: 7-

Nicholas Crow (1.9 p.ti, 14% da tre)
Fino alla penultima giornata quella di Crow era la pagella più facile da compilare perché il 2 su 25 da tre punti, per uno che arrivato in serie A solamente con la qualifica di tiratore, testimoniava la sua inadeguatezza al massimo campionato, dove le sue doti fisiche e tecniche non gli permettono di giocare da ala grande, poi contro Caserta segna due triple fondamentali per la rimonta che fanno lievitare la sua pagella di un voto in più rispetto alla settimana precedente.
Si merita la riconferma? No
Possibilità di rivederlo in maglia Consultinvest?
30%
Coach Paolini lo aveva già avuto a Fossombrone in B2 e ne conosce le caratteristiche tecniche, ma se la prossima Vuelle vorrà salvarsi prima dell’ultima giornata, dovrà acquistare degli italiani di un maggiore spessore tecnico del buon Nicholas.
Voto finale di Pu24: 5

Juvonte Reddic (15 partite, 8.9 p.ti. 5.2 rimb.)
Alla fine sono rimasti tutti contenti: la Vuelle, perché dopo averlo tagliato ha ingaggiato un giocatore molto più produttivo come Lorant e lo stesso Reddic, che con la Virtus Bologna ha raggiunto i playoff. D’altra parte Juvonte era arrivato a Pesaro completamente fuori forma e fino a novembre il suo minutaggio non superava i venti minuti, ma anche con qualche chilo in meno non è mai riuscito ad incidere veramente. Una mezza scommessa persa, perché anche a Bologna, pur con qualche picco, non sembra in grado di fare la differenza a medio-alto livello.
Voto finale di Pu24: 5

Peter Lorant (15 partite, 11.3 p.ti, 6.3 rimb.)
Finalista scudetto con la maglia di Roma qualche anno fa, Lorant ha portato quell’esperienza che alla Vuelle mancava, grazie alla sua buona conoscenza della pallacanestro e di tutti i suoi trucchi, utilissimi nelle lotte sotto i tabelloni, dove oltre al fisico servono astuzia e tecnica, Discreto tiratore da fuori (37% da tre) e difensore sopra la media per la sua capacità di marcare sia l’ala grande che il centro avversario, Peter è stato fondamentale per alzare la qualità tecnica di una Consultinvest che nel settore lunghi ha avuto il suo tallone d’Achille.
Si merita la riconferma? Sì
Possibilità di rivederlo in maglia Consultinvest?
90%
E’ l’unico con l’opzione per la prossima stagione e ripartire da un comunitario di buon valore come Lorant sarebbe già un inizio di mercato promettente
Voto finale di Pu 24: 7

Appuntamento a domani, con la terza ed ultima parte del pagellone, nel quale daremo i voti agli allenatori e alla società.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>