Un fanese al Festival di Cannes: è Andrea “Gommo” Giomaro, scelto per gli effetti speciali di “Tale of Tales” di Matteo Garrone

di 

14 maggio 2015

FANO – C’è anche un’artista fanese nell’ultimo film di Matteo Garrone, il regista di Gomorra, che oggi presenterà in anteprima a Cannes la pellicola fantasy “Tale of Tales”. Andrea Giomaro “Gommo”, dell’associazione culturale fanese He.Go Film, la stessa che ha realizzato il primo film in dialetto fanese “Gli Sbancati”, si è occupato delle “mostruose” creature utilizzate da Garrone per il suo “Il Racconto dei Racconti”.

In sostanza Giomaro ha collaborato alle tante riproduzioni previste per il film: un drago lungo 14 metri “che Garrone voleva fisicamente vedere, niente riproduzioni digitali”, tanti mostri, la pelle di una pulce di 3 metri, la testa mozza di un orco, un cuore enorme, gli stampi del viso di due vecchie “per cui ho lavorato per oltre 2 mesi”.

“La mia attività spesso è all’estero ma l’esperienza di ‘Tale of Tales’ di Garrone me la porterò nel cuore – racconta – Per la prima volta un regista italiano ha deciso di scommettere sul fantasy investendo una cifra enorme – 2 milioni di euro – per gli effetti speciali sia digitali, sia analogici”.

Proprio per questo Giomaro insieme alla squadra di Makinarium capitanata da Leonardo Cruciano e supervisionata dal suo ex allievo Valter Casotto che lo ha chiamato insieme ad altri 2 fanesi, sempre più allievi (Simone Ceppetelli e Andrea Eusepi) racconta di aver vissuto quei 6 mesi romani immerso in un’atmosfera particolare: “Capivano tutti che Garrone sapevamo di partecipare a un qualcosa di mai fatto nel nostro Paese. Capivamo tuti che Garrone ci stava dando l’opportunità di mostrare il meglio di noi, per far vedere che in Italia siamo in grado di fare ogni cosa. Quasi stessimo partecipando alle Olimpiadi ci sentivamo addosso la responsabilità di rappresentare la nostra Nazione”.

“Gommo” è di ritorno, da pochi giorni dal set di Cinecittà di Ben Hur “in cui ho frustato e unto 70 schiavi” mentre sta mettendo a punto gli ultimi dettagli dei Batman e dei Jocker che fra pochi giorni saranno inviati in Cina per la presentazione ufficiale del videogioco della Warner Bros per la quale è stata ricostruita addirittura la Batcaverna. Sta inoltre lavorando anche alla ricostruzione uno dei simboli della città della Fortuna, la statua del Lisippo scolpita dal maestro Furlani, voluta da Henry Secchiaroli per il sequel del film “Gli Sbancati” il progetto della He.Go Film che ha trascinato al cinema migliaia di fanesi e che uscirà nelle sale della provincia di Pesaro e Urbino il prossimo inverno. Andrea Giomaro sarà ospite del cinema Malatesta, sabato 16 (ore 21.15) e domenica 17 maggio (ore 21) per accompagnare l’uscita del “Racconto dei Racconti” e per mostrare diverse foto di backstae e ripostare curiosità e aneddoti – e una testa di gesso di un orco di Tale of Tales – direttamente dal set del film.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>