Torelli, eccola: da Pantano alla prima in B da titolare col Carpi a Perugia. Che festa per l’ex Vis

di 

15 maggio 2015

Perugia Carpi 2 – 0
RETI: 7’ Ardemagni, 13’ Falcinelli.
PERUGIA: Koprivec; Faraoni, Hegazy, Giacomazzi, Crescenzi; Rizzo, Fossati, Verre (40’ st Nielsen); Ardemagni (32’ st Fazzi), Falcinelli, Fabinho (29’ st Parigini) All.: Camplone. A disposizione: Amelia, Nicco, Taddei, Baldan, Lanzafame, Mantovani.
CARPI (4-3-3): Gabriel; Struna, Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Sabbione, Porcari (17’ st Mbaye), Bianco; Torelli (1’ st Inglese), Lasagna, Di Gaudio (31’ st Pugliese). All.: Castori. A disposizione: Brunelli, Gatto, S.Puttini, Palmieri, Loi, Pasini.
ARBITRO: Saia di Palermo (Tolfo di Pordenone-Calò di Molfetta, IV° uff. Melidoni di Frattamaggiore).
NOTE: spettatori 15mila. Ammoniti Falcinelli, Struna, Gagliolo, Porcari, Mbaye, Verre, Fazzi, Recupero 1’, 4’.

PERUGIA – Eccolo, finalmente. Alberto Torelli, pesarese, anzi pantanese doc, cresciuto nella Vis Pesaro, ha esordito in B con il Carpi nell’anticipo di campionato a Perugia. Esordio da brividi: 15 mila spettatori sugli spalti, maglia da titolare numero 27 sulle spalle e diversi amici in tribuna per vederlo. “Avevo un caos nella testa! Cercavo di stare tranquillo ma avevo mille pensieri in testa, tutti pensieri positivi – ci racconta Torelli – Ma appena sono entrato in campo mi è venuta in mente la partita della Vis al Benelli con la Samb”. 

La prima partita di “Torellino” è durata 45 minuti, da interno destro, ed è stata scandita dai gol perugini di Ardemagni e Falcinelli. Un 2-0 in 13  minuti capace di segnare la partita fino alla fine. Ma al di là del risultato (il Carpi è già matematicamente promosso in Serie), bisogna pesare il fatto che tutto Carpi era comunque in formazione altamente sperimentale. Torelli, 20 anni compiuti pochi giorni fa, ora può finalmente dire di far parte di un gruppo che ha conquistato una storica promozione e,  magari, sognare anche di far parte del gruppo che prenderà parte alla prossima Serie A.

I gol: l’ex Ardemagni sfrutta nel migliore dei modi l’azione in contropiede di Verre e il successivo taglio di Fossati per bucare Gabriel e dare il vantaggio agli umbri. Cinque minuti dopo il bis: Fabinho trova Falcinelli che, sugli sviluppi di un calcio piazzato, controlla e piazza il sinistro nell’angolino.  Nella ripresa Torelli, dopo una brutta botta subita per un scontro con Verre, è stato lasciato negli spogliatoi per fare spazio a Inglese.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>