«Zagara Scarlatta», Colmone presenta il libro con Ricci. L’appuntamento martedì 19 maggio: un patto d’onore oltre Cosa Nostra

di 

18 maggio 2015

PESARO – «Un patto d’onore per una vita con l’Antistato, oltre Cosa Nostra, al di là del proprio sangue». E’ il filo conduttore di «Zagara Scarlatta», romanzo di Carlo Colmone (Pacini Editore), incentrato sul «rapporto personale che si instaura fra un potente mafioso e un bambino che, da grande, diventerà un noto ed apprezzato avvocato». Un personaggio che, recita la descrizione, «pur non entrando a far parte dell’organizzazione criminale», avrà un ruolo determinante nella vita del Padrino. Che alla fine sceglierà di ripudiare la mafia: «Da quel momento partirà un percorso di collaborazione con le istituzioni, alle quali fornirà consigli e strategie per contrastare il sistema criminale attraverso una rivoluzione culturale, sociale e generazionale dell’essere siciliano». Il romanzo sarà presentato a Pesaro da Colmone – che ne discuterà con il sindaco Matteo Ricci, oltre che con l’autore della prefazione Francesco Tornatore – martedì 19 maggio, alle ore 17, nella libreria il Catalogo (via Castelfidardo 60).

Carlo Colmone nasce ad Altofonte, in provincia di Palermo, nel 1953. Nel 1981 entra a far parte delle istituzioni dello Stato, prima nei ruoli del Ministero dell’Interno, poi in quelli della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Attualmente è viceprefetto di Prato. Ha prestato servizio a La Spezia, Roma, Firenze, Pescara, Arezzo, Pistoia, ricoprendo incarichi dirigenziali, finalizzati alla tutela della sicurezza nazionale.

Zagara copertina

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>