Calcioscomesse, trema il calcio di D e Lega Pro. Nei guai anche il calciatore pesarese Ridolfi

di 

19 maggio 2015

Maxi blitz questa mattina della polizia (Servizio centrale Operativo, gli uomini della Sco) in tutta Italia, nell’ambito dell’inchiesta della Procura della Repubblica di Catanzaro. Nei guai presidenti, allenatori, procuratori e giocatori di tante squadre di D e Lega Pro. Tra questi ci sarebbe anche un giocatore pesarese che, quest’anno, ha militato nel Santarcangelo. Nell’elenco dei fermati – da stabilire, però, a che titolo – pubblicato dalla Gazzetta dello Sport online compare anche il nome dell’ex Vis Pesaro Giacomo Ridolfi, vincolato al Carpi da un contratto triennale, e che in questa sua prima stagione di Lega Pro in prestito al Santarcangelo, ha giocato pochissime partite e solo una da titolare contro l’Ancona (dove si è fatto male, terminando anzitempo la stagione).

Si parla per ora di 50 insospettabili che truccavano a vario titolo le partite e ci facevano puntare sopra gli stessi giocatori e dirigenti. Nel dettaglio si tratterebbe di 15 calciatori, 6 presidenti, 8 dirigenti ma anche allenatori, direttori generali e 10 finanziatori sia italiani che stranieri, soprattutto dell’est Europa. Tra questi, come detto, sia nomi eccellenti e molto conosciuti nel panorama del calcio di Serie C e D, e sia purtroppo giovanissimi calciatori. Tutto è partito da un’indagine sulla squadra di calcio Neapolis. La Pesaro sportiva si è svegliata in un incubo: Ridolfi – se sarà accertato il suo coinvolgimento – rischia di veder troncata a 21 anni una carriera piena di aspettative, con un contratto triennale col Carpi che lo aveva acquistato dalla Vis l’anno scorso per poi darlo in prestito al Santarcangelo dove, nell’attuale stagione, ha disputato pochi spiccioli di campionato e una sola partita (Santarcangelo-Ancona) da titolare prima di infortunarsi. La Vis e il popolo vissino lo hanno sempre amato, alcuni suoi gol (alla Samb e al Fano) restano scolpiti nella memoria. La speranza di tutti è che Ridolfi ne possa uscire pulito.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>