Calcioscommesse, non solo Ridolfi. Spunta anche il nome dell’ex capitano biancorosso Ortoli. E del maceratese Garaffoni

di 

19 maggio 2015

Oltre a Giacomo Ridolfi, 21 anni, fantasista pesarese di proprietà del Carpi ma nell’ultima stagione in forza al Santarcangelo, c’è anche l’ex capitano della Vis Pesaro, Armano Ortoli, nell’elenco dei fermati dalla polizia all’alba di questa mattina. Ortoli, bandiera biancorossa negli anni della C, emblema e uomo gol della storica promozione in C1 dopo lo spareggio con il Rimini, risulterebbe coinvolto come dirigente e attuale ds del Catanzaro. Nel lungo elenco risultano anche Garaffoni, difensore della Maceratese campione della D, ex difensore fino alla passata stagione del Santarcangelo, l’ex vissino Sampino e l’avvocato Enzo Nucifora (che al momento del fermo ha accusato un malore). Sono 28 le partite accertate in cui ci sarebbe stato il condizionamento, 4 di queste vedono coinvolto il Santarcangelo. Anche il calciatore pesarese Giacomo Ridolfi è stato fermato all’alba di questa mattina: leggi su http://www.pu24.it/2015/05/19/calcioscomesse-trema-il-calcio-di-d-e-lega-pro-nei-guai-anche-un-calciatore-pesarese/160813/ Il ds D’Anzi: “Non ci credo. Giacomo è sveglio ma non è un delinquente”. La Vis Pesaro, sul proprio sito, ha ricordato due episodi: “83′ di Angolana – Vis, ultima di campionato di tre anni fa, un “batuffolo rosso” che con la Vis già salva realizza comunque il gol del pareggio allontanando la squadra locale dalla salvezza e facendola arrabbiare non poco. Poi, 65′ di Vis – Samb, terz’ultima del campionato seguente, lo stesso “batuffolo rosso che scarta mezza squadra e realizza un eurogol, allontanando i rossoblù dalla vittoria del campionato” e facendo arrabbiare non poco tutto l’entourage rivierasco. Noi conosciamo solo quel batuffolo rosso che non accettava combine e non ci capacitiamo d’altro”

Ortoli e Ridolfi al momento della firma avvenuta lo scorso primo luglio

Ortoli e Ridolfi al momento della firma avvenuta il primo luglio di due anni fa. trasferimento saltato per un cavillo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>