Il Panathlon festeggia la salvezza della Vuelle

di 

19 maggio 2015

PESARO – Per la Consultinvest Pesaro Basket è ancora tempo di festeggiare per la salvezza raggiunta all’ultima di campionato con la vittoria su Caserta. E il Panathlon Club di Pesaro ha voluto onorare questo obiettivo raggiunto, che ha quasi il sapore di uno scudetto, con una conviviale tutta dedicata alla Victoria Libertas organizzata al Flaminio Resort di Baia Flaminia. A condurre la serata il presidente del Club Alberto Paccapelo e la giornalista Elisabetta Ferri, che hanno fatto danzare il microfono tra i tanti ospiti intervenuti.

Tutti sono stati del parere che la città di Pesaro meriti di più. Serve un progetto ambizioso che porti ad una crescita della società. E per supportare questo progetto servono risorse. Il primo a battere su questo tasto è stato il Sindaco di Pesaro Matteo Ricci, che ha lodato la serietà e il lavoro dello staff della Victoria Libertas e del Consorzio Pesaro Basket, che però hanno bisogno di investitori. Il Comune continuerà a fare la sua parte, come ha spiegato in seguito anche l’assessore allo Sport Mila Della Dora, ma questo non basta.

Sulla stessa lunghezza d’onda con il primo cittadino, Walter Scavolini che per anni ha legato il suo nome a quello della VL. Scavolini ha chiesto un sacrificio maggiore da parte di tutti per non rivedere più lo spettro della retrocessione.

Anche il presidente della Victoria Libertas, Ario Costa, ha ribadito la necessità di trovare risorse nuove e di consolidare quelle attuali, tra cui spicca la sponsorizzazione forte della Consultinvest di Alessandro Mengucci, anche lui tra gli ospiti. La Consultinvest resterà anche il prossimo anno con la determinazione di chi vuole vivere una stagione meno turbolenta di quella che si è appena conclusa.

L’idea più entusiasmante l’ha però comunicata il Presidente del Consorzio Pesaro Basket Luciano Amadori, che sogna un cittadella del basket. Si tratta di un luogo dove far convivere i giocatori professionisti con quelli del settore giovanile, insieme agli appassionati. Una vera e propria casa per la VL, con campi da basket, palestra, tribune e altri servizi. Un progetto che potrebbe anche autofinanziarsi, secondo Amadori, ma solo dopo una spinta iniziale per farlo partire. Dove? A Villamarina probabilmente, ma ci sono anche altre vie praticabili.

Sul futuro della Consultivest Pesaro Basket nessuno si è sbilanciato. C’è ancora tanta voglia di festeggiare. L’allenatore Riccardo Paolini e il giocatore biancorosso Nicholas Crow hanno ricordato la sfida decisiva con Caserta, una vittoria che ha regalato tantissime emozioni, in una stagione dove le gioie non sono state tante. Il ds Stefano Cioppi ha parlato delle difficoltà dell’annata, legate soprattutto alla gestione degli esordienti americani, i quali faticano ad ambientarsi dentro e fuori dal campo. Complicato da gestire anche il playmaker Chris Write, malato di sclerosi multipla, ma con i giusti accorgimenti tutto è andato bene.

Impossibile parlare già di giocatori riconfermati per la prossima stagione, ma c’è tanta voglia di ripartire. La dirigenza biancorossa attende di conoscere meglio le disponibilità economiche per l’anno che verrà, e poi cominciare a costruire la nuova VL, che se adeguatamente sostenuta potrà di certo affrontare il campionato con maggiore serenità.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>