Pesaro si tinge dell’azzurro della World League: il 5 giugno all’Adriatic Arena l’Italvolley affronta la Serbia

di 

19 maggio 2015

Presentazione World League di volley (foto gentilmente concessa da Barbara Rossi)

Presentazione World League di volley (foto gentilmente concessa da Barbara Rossi)

PESARO – La grande pallavolo maschile prepara lo sbarco sull’astronave. Il 5 giugno prossimo l’Adriatic Arena si tingerà dell’azzurro dell’Italvolley di Berruto, per il match contro la Serbia valido per la World league 2015.

Una meravigliosa vetrina per la città di Pesaro in primis e le Marche tutte, che – hanno sottolineato durante la conferenza stampa di presentazione il sindaco Matteo Ricci e l’assessore Mila Della Dora – avrà ricadute sul tessuto economico e turistico del territorio. “Grazie al presidente di Aspes Luca Pieri che ha portato avanti la trattativa – hanno detto all’unisono – e grazie alla Federazione regionale che ha lavorato tantissimo per portare nella nostra città una partita che siamo onorati di ospitare”.

Franco Brasili, presidente del Comitato regionale della Federvolley, e Fabio Franchini, presidente del comitato provinciale, si sono gonfiati il petto per un evento che dimostra – se ancora ce ne fosse bisogno – che le Marche sono una terra anche di pallavolo.

Da Fano, infatti, è partito alla conquista del mondo Paolo Tofoli, che ieri mattina si è detto sicuro che il pubblico risponderà presente al fascino della World league: “Sarà un grandissimo spettacolo. L’Italia della pallavolo non viene da un bel periodo, però i margini di crescita ci sono tutti. Lo testimoniato alcuni giovani come Simone Giannelli (palleggiatore di Trento classe 1996, ndr) e non solo. Gli azzurri di Berruto possono vincere, anche se Polonia, Russia e Stati Uniti sono nazionali molto forti”.

Applausi per tutti, per Alberto Paccapelo che è il presidente del Coni Pesaro e Urbino e per il duo Giancarlo SorbiniBarbara Rossi, copresidenti di quel Volley Pesaro che si sta giocando la risalita verso in serie A2.

PREZZI POPOLARI

Per Italia-Serbia, che come detto si giocherà venerdì 5 giugno prossimo all’Adriatic Arena con inizio alle 20.30, sono stati previsti prezzi – se non popolari – comunque accessibili. I biglietti vanno dai 25 euro del parterre ai 20 della tribuna, che diventano rispettivamente 15 e 10 per i tesserati Fipav, per abbonati a Vuelle Pesaro, Volley Pesaro, Lube Volley Treia, B-Chem Potenza Picena, Robur Tiboni e Lardini Filottrano, in una logica di coinvolgimento delle realtà pallavolistiche – e non solo – del territorio. Disponibili anche biglietti di gradinata, che costano 10 euro (7 per gli under 16).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>