Erasmus per 11 neoimprenditori: opportunità grazie all’Ue che ha scelto la Provincia di Pesaro e Urbino

di 

21 maggio 2015

PESARO – Aiutare nuovi imprenditori ad acquisire le competenze necessarie per gestire una piccola e media impresa, offrendo la possibilità di fare un’esperienza in un altro paese, presso un imprenditore già affermato. E’ l’obiettivo del programma europeo “Erasmus per giovani imprenditori”, nell’ambito del quale la Provincia di Pesaro e Urbino è stata scelta dalla Commissione europea come capofila del progetto “You enter in Eu 2” che consentirà l’esperienza all’estero di 11 neoimprenditori italiani e l’accoglienza di 13 nuovi imprenditori stranieri, tutto con finanziamento europeo.

Al progetto, che vede come partner 7 paesi europei, possono candidarsi imprenditori senza limiti di età (minimo 18 anni), che hanno avviato un’attività da meno di 3 anni o hanno intenzione di costituirla (basta aver realizzato il business plan), con una buona conoscenza della lingua del paese prescelto (è possibile fare esperienza in tutti i 28 paesi membri dell’Unione Europea) o dell’inglese. L’esperienza all’estero potrà durare da 1 a 6 mesi, suddivisibili anche in periodi più brevi (minimo una settimana). Gli imprenditori del territorio possono anche candidarsi ad ospitare un neo imprenditore straniero, purché abbiano almeno 3 anni di esperienza nella gestione di un’impresa. In entrambi i casi, basta registrarsi sulla piattaforma on line www.erasmus-entrepreneurs.eu

Erasmus nuovi imprenditori presentato progetto

Erasmus nuovi imprenditori: presentato in Provincia il progetto

Ne hanno parlato in conferenza stampa il presidente della Provincia Daniele Tagliolini, il dirigente del Servizio formazione e lavoro Massimo Grandicelli ed il responsabile Area formazione della Provincia Claudio Andreani, presenti la responsabile del progetto Angela Bulzinetti del Servizio formazione e lavoro e la collaboratrice Paola Mancini.

“Sempre più – ha detto Daniele Tagliolini – si dovrà ragionare nell’ottica di partenariati europei, dove lo spirito imprenditoriale dei giovani potrà confrontarsi col mercato del lavoro. La Provincia ha raggiunto in questi anni ottimi risultati nella programmazione europea e molte premialità date alla Regione Marche derivano in molti casi dal lavoro svolto dall’ente. E’ però necessario, anzi urgente, che la Regione affidi alle Province, in questa fase di trasformazione, un ruolo di organismo intermedio nell’attuazione del Por (Piano Operativo Regionale), per poter attuare sui territori la programmazione 2014-2020 dei fondi europei. E’ già passato un anno e mezzo, c’è il rischio di ritardare le attività a beneficio dei cittadini, visto che ora stiamo utilizzando i residui della precedente programmazione”. Come aggiunto dal presidente della Provincia, “nel Consiglio delle Autonomie Locali abbiamo espresso parere positivo sul bilancio regionale per consentire di sbloccare le risorse a disposizione, che per il 2014-2020 sono 280 milioni di euro per il Fondo Sociale Europeo e altrettanti per il Fesr, il Fondo europeo di sviluppo regionale. E’ importante agire in fretta”.

Da parte sua, Massimo Grandicelli ha evidenziato come la Provincia intenda lavorare sempre più a progetti di qualità come quello presentato, semplificando le attività degli uffici e degli sportelli (meno adempimenti burocratici, meno code) proprio per destinare il personale alle varie progettualità e alla qualità dei servizi erogati.

“Siamo partiti anni fa con piccoli progetti – ha detto Claudio Andreani – che ci hanno però consentito di crescere nelle relazioni europee. Abbiamo partner in quasi tutti i paesi europei, tra enti pubblici, imprese e scuole, lo scambio di idee e buone prassi è stato importante sia sul piano professionale che umano”. Andreani ha anche ricordato che i Centri per l’impiego di Pesaro, Fano e Urbino sono a disposizione di quegli imprenditori che hanno bisogno di aiuto nella predisposizione di business plan, anche in vista di una candidatura al progetto “Erasmus per Giovani Imprenditori”.

Per informazioni più dettagliate: Servizio formazione e lavoro, Angela Bulzinetti, tel. 0721.3592933, Paola Mancini tel. 0721.3592969, mail: eyepu@provincia.ps.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>