Gradara, oltre ogni frontiera per celebrare la giornata mondiale del gioco e i 100 anni di Afs

di 

22 maggio 2015

GRADARA – “Oltre ogni frontiera” potrebbe essere il titolo ideale della giornata dedicata al gioco ma anche all’educazione alla Pace. La manifestazione, organizzata ormai da 3 anni da Gradara Innova e i volontari di Intercultura, si terrà sabato 23 maggio, a Gradara. L’evento, dal titolo originale “Tutto il mondo in gioco”, si inserisce nel calendario delle manifestazioni che si svolgono in tutta Italia per le celebrazioni del Centenario dello scoppio della Prima Guerra Mondiale e per il Centenario dell’American Field Service ed ha ottenuto il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri.

L’American Field Service nacque nella primavera del 1915 a Parigi, come organizzazione di ambulanzieri e barellieri volontari per soccorrere i feriti della prima guerra mondiale, in collaborazione con l’ospedale americano della città. Dopo la seconda guerra mondiale si trasformò nella più grande rete mondiale dedicata agli scambi scolastici internazionali. Oggi l’attività dell’AFS, gestita in Italia dai volontari di Intercultura, coinvolge ogni anno 12.000 studenti di oltre 60 Paesi. Saranno proprio i volontari di Intercultura di Pesaro-Urbino a raccontare questa “storia straordinaria”, in quanto eredi ideali di quei valori quali il volontarismo, lo spirito di solidarietà internazionale, il coraggio della gioventù e il dialogo interculturale, che 100 anni fa come ora, animano l’Associazione.

Tra le mura della città si alterneranno attività dedicate ai più grandi come l’ormai immancabile “Intercultural Café” (h16.30), in cui in una sorta di talk show giovani studenti marchigiani racconteranno il loro anno di vita e studio all’estero, presentando ai presenti, inediti aspetti della cultura, del cibo, della lingua, della vita in famiglia e a scuola e del gioco dei paesi di destinazione di Intercultura o attività per i più piccoli, come quella al palazzo Rubini Vesin, sala Guidi (h 15), come le “Fiabe di tutti i colori”, lette dagli studenti di Intercultura in lingua originale e poi tradotti in italiano o ancora il “Laboratorio di percussioni” a cura di Stefano Cristofanelli. Altro appuntamento da segnare in agenda sarà il Laboratorio “Riflessioni su una storia straordinaria”, in cui i ragazzi delle classi III della Scuola media “Giovanni Pascoli” di Tavullia esporranno i loro elaborati. Ad incorniciare idealmente la manifestazione, sarà esposta la mostra fotografica itinerante, dal titolo “Una storia straordinaria”, che ripercorre con 12 pannelli i 100 anni di storia dell’AFS e di Intercultura raccontando visivamente come un’organizzazione creata per salvare i feriti in guerra sia diventata un movimento per l’educazione alla pace. I pannelli sono anche collegati, attraverso i codici QR, ai contenuti multimediali della mostra virtuale di AFS, curata dal Prof. Francesco Tissoni dell’Università degli Studi di Milano, che amplia i contenuti della mostra itinerante e mette a disposizione l’incredibile collezione di documenti storiografici e di testimonianze dirette dell’esperienza degli ambulanzieri e attività didattiche pensate appositamente per le scuole, per coinvolgere gli studenti e sviluppare progetti e ricerche. (www.100anniafs.org)

Per maggiori informazioni: Laura Bozzoli, Presidente del Centro locale Intercultura di Pesaro-Urbino, 339 4378226, email lbozzoli@alice.it.

L’Associazione Intercultura Onlus (www.intercultura.it)

L’Associazione Intercultura Onlus (fondata nel 1955) è un ente morale riconosciuto con DPR n. 578/85, posto sotto la tutela del Ministero degli Affari Esteri. Ha status di ONLUS, Organizzazione non lucrativa di utilità sociale, iscritta al registro delle associazioni di volontariato del Lazio: è infatti gestita e amministrata da migliaia di volontari, che hanno scelto di operare nel settore educativo e scolastico, per sensibilizzarlo alla dimensione internazionale. E’ presente in 150 città italiane ed in 65 Paesi di tutti i continenti, attraverso la sua affiliazione all’AFS Intercultural Programs e all’EFIL. Ha statuto consultivo all’UNESCO e al Consiglio d’Europa e collabora ad alcuni progetti dell’Unione Europea. Ha rapporti con i nostri Ministeri degli Affari Esteri dell’ dell’Istruzione, Università e Ricerca. A Intercultura sono stati assegnati il Premio della Cultura della Presidenza del Consiglio e il Premio della Solidarietà della Fondazione Italiana per il Volontariato per oltre 40 anni di attività in favore della pace e della conoscenza fra i popoli. L’Associazione promuove e organizza scambi ed esperienze interculturali, inviando ogni anno oltre 1800 ragazzi delle scuole secondarie a vivere e studiare all’estero ed accogliendo nel nostro paese altrettanti giovani di ogni nazione che scelgono di arricchirsi culturalmente trascorrendo un periodo di vita nelle nostre famiglie e nelle nostre scuole. Inoltre Intercultura organizza seminari, conferenze, corsi di formazione e di aggiornamento per Presidi, insegnanti, volontari della propria e di altre associazioni, sugli scambi culturali. Tutto questo per favorire l’incontro e il dialogo tra persone di tradizioni culturali diverse ed aiutarle a comprendersi e a collaborare in modo costruttivo. Nel 2015 Intercultura celebra i 100 anni di AFS, l’organizzazione internazionale di cui è rappresentante in Italia. L’American Field Service (oggi AFS Intercultural Programs) fu fondata in Francia durante la Prima Guerra Mondiale per fornire un servizio di trasporto ai feriti e dopo la seconda guerra mondiale si trasformò nella più grande rete mondiale dedicata agli scambi scolastici internazionali.

Sabato 23 maggio 2015: Gradara Innova e Intercultura Onlus sono pronte a celebrare insieme a bambini e adulti la Giornata Mondiale del Gioco, un’occasione unica per incontrarsi attraverso attività e percorsi ludici per tutti.

PROGRAMMA

ORE 14.30 – REGISTRAZIONE PER RAGAZZI DEL CONCORSO INTERCULTURA TEATRO (attività interna)

15.00 16.00 SALA GUIDI Palazzo Rubini Vesin

Fiabe di tutti i colori” – fiabe in lingua straniera e traduzione per piccoli giramondo

ideato e realizzato con la collaborazione dei lettori stranieri ospitati in Italia in famiglie volontarie con Intercultura

Ore 15.00 Saluto e riunione genitori borsisti – Teatro

(attività riservata)

Ore 15.00 Attività formazione per i borsisti – Giardino degli ulivi

Ore 16.30 “Intercultural café”

a cura di Alfredo Venturi e volontari intercultura

(attività pubblica)

Ore 17.30 “Laboratorio di percussioni”

a cura di Stefano Cristofanelli

Ore 17.30 I borsisti proseguono la formazione

Esposizioni:

  • Una storia straordinaria1915-2015

Dalle ambulanze della I guerra mondiale all’educazione alla pace

Sezione Centenario di AFS- American Field Service, Manifestazione ufficiale per il Centenario dell’American Field Service con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri

  • Esposizione elaborati del Laboratorio “Riflessioni su una storia straordinaria” dei ragazzi delle classi III della Scuola media “Giovanni Pascoli” di Tavullia

Per informazioni: Gradara Innova

tel. 0541 964673 cell. 331 520659 info@gradarainnova.com

INGRESSO LIBERO

In caso di maltempo tutte le iniziative in programma si svolgeranno in locali al chiuso

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>