Vuelle, i documenti per l’iscrizione alla prossima A1 sono già pronti. Ma si cerca il main sponsor: Consultinvest maxi o doppia griffe sulla canotta?

di 

22 maggio 2015

Wright in azione

Wright in azione

Mentre sono in pieno corso di svolgimento i quarti di finale playoff, la Vuelle sta ancora smaltendo i postumi della salvezza faticosamente raggiunta all’ultima giornata. In attesa di conoscere il budget disponibile per allestire la formazione che prenderà parte alla serie A 2015-16, non ci saranno grosse novità nei prossimi giorni in casa biancorossa, con la società che sta chiudendo le ultime pratiche burocratiche della stagione appena conclusa -pagamenti dei contributi e dei fornitori – e si appresta a fornire tutti i documenti alla Legabasket per l’iscrizione al prossimo anno e questo rappresenta già un’importante passo avanti rispetto alle due annate precedenti, dove in questo periodo si cercavano concitatamente le risorse economiche necessarie per la fideiussione (150.000 €), con i debiti ereditati dalla precedente gestione che pesavano come un macigno sulla qualità del lavoro svolto dal presidente Costa.

Questo non vuol dire che la Vuelle navighi nell’oro, tutt’altro, e il primo passo da compiere non potrà che essere la ricerca di uno sponsor principale in grado di versare nelle casse della Victoria Libertas una cifra superiore a quella dell’annata precedente. Due le ipotesi sul piatto in questo momento: la prima è quella più naturale, ovvero il rinnovo da parte della Consultinvest della sua sponsorizzazione con una cifra superiore ai 350.000 euro attuali, sperando che la società di investimenti con sede a Modena salga di qualche step, raggiungendo magari quel mezzo milione che porterebbe la Vuelle vicino alla media delle altre formazioni di medio livello della serie A. La Consultinvest è una società che opera nel mercato finanziario e in quanto tale ha come scopo principale trarre il maggiore profitto possibile dai suoi investimenti, perché sono finiti i tempi dei mecenati che tiravano fuori milioni quasi a fondo perduto, bisogna ricordare che la sede di Pesaro è solamente una delle 56 sparse per l’Italia e, se nelle nostre zone, l’abbinamento con la Vuelle ha consentito alla Consultinvest di allargare il suo giro di clientela, l’interesse dell’ a.d. Maurizio Vitolo è di poter usare il basket come traino per farsi conoscere in tutta Italia e un secondo anno di sponsorizzazione non potrà che giovare ad entrambi, con la Consultinvest società che usufruirà di ulteriori 12 mesi per farsi conoscere a livello mediatico e la Consultinvest squadra che, con qualche euro in più in tasca, non sarebbe costretta ad allestire una squadra infarcita di rookie e italiani di categoria inferiore.

La seconda ipotesi sul piatto è quella di tornare alla doppia sponsorizzazione, con la Consultinvest che potrebbe essere affiancata da una società già presente nel Consorzio (Ranocchi?), entrambe verserebbero la medesima cifra (250-300?) per arrivare o superare la fatidica cifra di cinquecentomila euro necessaria per poter competere ad armi pari con le squadre di seconda fascia del campionato.

Ne sapremo di più nei prossimi giorni, adesso è tempo di bilanci e, come chiediamo dall’inizio dell’anno, ci piacerebbe che i dirigenti della Victoria Libertas comunicassero qual è stato il reale budget a disposizione per la stagione che si sta concludendo, consapevoli che la differenza che intercorre tra un milione e mezzo e un milione e otto – tanto per fare due cifre – corrisponde alla differenza tra ingaggiare un italiano debuttante in serie A e uno nel giro della Nazionale sperimentale di Sacripanti.

Naturalmente non ci si dovrà fermare solo al rinnovo verso l’alto della sponsorizzazione principale, ma si dovrà continuare a guardarsi intorno alla ricerca di nuovi consorziati, cercando di convincere quelli attuali a rimanere nel Consorzio – possibili un paio di defezioni – e di aumentare la loro quota, per raggiungere e magari superare la cifra di due milioni di euro di budget che rappresenterebbe lo spartiacque tra una salvezza faticosamente raggiunta all’ultima giornata e la possibilità di poter disputare finalmente una stagione senza l’assillo di doversi costantemente guardare alle spalle.

FINALI CAMPIONATO JUNIORES UNDER 19

La prossima settimana – 25-31 maggio – si svolgeranno a Torino le fasi finali del campionato under 19, con 16 squadre a disputarsi lo scudettino di categoria, in un torneo diviso in quattro gironi dove le prime accederanno direttamente ai quarti di finale, mentre le seconde e le terze disputeranno gli spareggi per entrare nelle prime otto, ci sarà pure la Vuelle, anche se i ragazzi allenati da Giovanni Luminati sono inseriti in un girone tosto – B – con Cantù, Virtus Roma e Casale Monferrato, dove i brianzoli sono i favoriti d’obbligo, con i centri Nwohuocha e Ukaegbu e la stellina Luca Cesana, mentre Roma, allenata da Davide Bonora, può contare sul due metri Daniele Ciambrone e sulla guardia Matteo Finamore già nel giro della prima squadra, più abbordabile Casale Monferrato con il centro Eric Ruiu fresco di convocazione nella Nazionale Under 19 allenata da Capobianco, la Consultinvest mostrerà a tutti gli addetti ai lavori i progressi compiuti da Brandon Solazzi e Michele Caverni, anche se sarà Michele Serpilli – classe’99 – l’osservato speciale, unico sedicenne in grado di ben figurare in un torneo composto dai nati nel ’96 e nel ’97.

Si comincia lunedì pomeriggio alle ore 18.00 con la sfida tra Roma e Pesaro, chi volesse seguire in streaming la manifestazione, potrà collegarsi al sito pianetabasket.com che trasmetterà in diretta tutte le partite, dai gironi, alla finale prevista per domenica 31 maggio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>