Formula 1 Gp di Montecarlo: alla “roulette” delle qualifiche esce il 44 di Hamilton

di 

23 maggio 2015

Lewis Hamilton a Montecarlo (foto tratta dal web)

Lewis Hamilton a Montecarlo (foto tratta dal web)

Lewis Hamilton conquista ancora una strepitosa pole, la prima della sua carriera a Montecarlo.

Il Campione del mondo pareva non essere nella sua giornata migliore ad inizio qualifiche, nel Q3 e nel Q2, i protagonisti sono stati Rosberg e Vettel, poi la “pantera nera” si è divorato le sue prede con il solito giro perfetto, rifilando oltre tre decimi al compagno Rosberg e quasi 8 a Vettel.

Vettel a Montecarlo (foto tratta dal web)

Vettel a Montecarlo (foto tratta dal web)

Vettel che dopo le libere di ieri e i primi due stint di qualifica odierni, ha dato l’impressione di poter inserirsi almeno fra i due della Mercedes, ha compromesso ogni possibilità di tentare il colpaccio con una sbavatura alla nuova chicane. Rimane la nota positiva di essere l’unico oltre ai “soliti” due ad aver abbattuto il limite del 1’ 16”.

Raikkonen come ormai pare una consuetudine in questo inizio campionato, ha disputato delle qualifiche a fasi alterne , concludendo con un deludente sesto posto in griglia, dopo aver rischiato anche grosso con una toccata. Kimi ormai è diventato l’uomo delle rimonte, però sappiamo quanto sia particolare il “toboga” monegasco, vedremo che cosa ci riserverà “ Icemen” domani.

La Top Ten. Positiva una “rinata” Red Bull che piazza Ricciardo e Kvyat rispettivamente 4° e 5°,come Perez 7° con la Force India, buona anche la performance del “ focoso” Maldonado, 9° con la Lotus. Riconfermano la loro posizione fra i big i due “ baby” della Toro Rosso, Sainz jr. 8° e Verstappen 10°, non male in un tracciato da piloti “ navigati”.

Deludenti le Williams, che da terza forza del mondiale, a Montecarlo è scesa a cenerentola, con Bottas addirittura fuori dopo la Q1, mentre Massa si è fermato al turno successivo. Ancora fumata nera in casa McLaren-Honda, Alonso bloccato da un guasto in Q2, meglio Button che in Q1 aveva fatto segnare un più che soddisfacente nono posto.

Montecarlo è da sempre la gara più atipica del campionato, quella più ricca di glamour, tra lo sfarzo degli yacht milionari, la presenza di Vip o presunti tali e la “Principesca” premiazione. Amato e odiato dai piloti, con il suo tracciato pieno di insidie nascoste tra tombini e marciapiedi, rimane però l’unico che può permettere a chi guida macchine meno performanti di mettersi in mostra, vedremo domani alle 14 con diretta su Sky e Rai Uno cosa ci riserverà la “ roulette” più famosa del mondo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>