Alla Honda di Gianni Morbidelli la pole position del debutto del campionato turismo TCR a Monza

di 

24 maggio 2015

Gianni Morbidelli

Gianni Morbidelli

MONZA – Il pilota pesarese e la sua Honda Civic seguita dal team WestCoast Racing erano in grande forma oggi all’Autodromo Nazionale di Monza: primi nei due turni di prove libere e primi per la seconda volta in questa stagione di esordio della TCR Series in qualifica. Proprio come era avvenuto in Cina, a Shanghai, la Civic del team svedese ha svettato su una pista ultra-veloce. Ma gli avversari hanno fatto vedere di saper rispondere al ritmo del pilota italiano, attualmente terzo in campionato ed in cerca di un recupero sul duo della SEAT che lo precede. Morbidelli è stato in migliore nel turno di apertura al mattino (2’01.086) con quasi un secondo e mezzo su colleghi della Honda Igor Skuz e Kevin Gleason ed il leader del campionato Stefano Comini. Nella seconda sessione è stato ancora primo (2’01.381) ma il distacco sul secondo in classifica Pepe Oriola si è ridotto a sette decimi. Nel primo turno di qualifiche Morbidelli ha prevalso ancora ma stavolta grazie alle scie tra compagni di squadra della altoatesina Target Comini ha ridotto il divario a soli 45 millesimi dalla Honda bianco-nera (2’01.737). Nel turno decisivo Morbidelli ha quindi tirato fuori la sua esperienza siglando la pole position in 2’00″353 e mettendo sette decimi tra sé, lo svizzero Comini e lo spagnolo Oriola. Peraltro domani la sua Honda avrà poca compagnia nelle prime file della griglia, perché i colleghi Skuz e Gleason non hanno avuto fortuna in qualifica e dovranno partire rispettivamente settimo e quindicesimo.

L’OPINIONE DI GIANNI SU MONZA

“Oggi avevo veramente una macchina perfetta per fare la pole qui a Monza. Il mio team WestCoast Racing ha fatto veramente un lavoro splendido e li ringrazio di cuore, perché quando sei davanti a tutti è sempre perché chi sta dietro di te ha dato il massimo. Sicuramente la pista si adatta bene alla nostra macchina, ma non trascurerei per spiegare il risultato anche l’ottimo lavoro di messa a punto fatto su questa pista nel pre-campionato: ci ha permesso di andare subito nella direzione giusta. Direi che ho fatto il meglio che potessi fare nel mio giro da pole senza prendere rischi eccessivi, oltre sarebbe stato azzardare. Per domani non sarà facile la partenza perché fino a qui le SEAT sono sempre partite molto bene, quindi non mi aspetto certo una passeggiata. Ma questa è un po’ la mia pista e non solo perché è la gara di casa della TCR Series e ci tengo a fare molto bene, certo, le gare saranno dure ma questa è una categoria dove puoi sorpassare e quindi la partenza è un ostacolo ma la voglia di fare bene è tanta”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>