Esercitazioni su manoscritti antichi e moderni dell’Oliveriana per concludere il corso di grafologia

di 

26 maggio 2015

PESARO – Concluso il corso di Grafologia con esercitazioni su manoscritti di letterati, scienziati e poeti antichi e moderni conservati nella Biblioteca Oliveriana.

L’iniziativa è stata organizzata con il patrocinio della Regione Marche, dell’Università degli studi di Urbino Carlo Bo, della Provincia di Pesaro e Urbino, del Comune di Pesaro, della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro e con la collaborazione dell’associazione “Amici della Biblioteca Oliveriana”.

Si è appena conclusa la serie di sette lezioni del corso di Grafologia proposta dall’Ente Olivieri – Biblioteca e Musei Oliveriani, tenute da Carla Di Carlo.

Corso Grafologia con esercitazione alla Biblioteca Oliveriana

Corso Grafologia con esercitazione alla Biblioteca Oliveriana

Il corso, seguito da quarantacinque iscritti, è stato una riproposizione dopo l’analoga serie di lezioni tenute lo scorso anno presso il Museo archeologico Oliveriano. Quest’anno l’iniziativa si è svolta nella sala del Consiglio provinciale “W. Pierangeli”, per l’indisponibilità del Museo archeologico impegnato, come è noto, da lavori di ristrutturazione e di ridispiegamento delle collezioni. Una delle lezioni si è però svolta in Oliveriana (nella foto qui a fianco), per consentire l’esame autoptico dei manoscritti e per farli toccare con mano ai corsisti (adeguatamente dotati di guanti in lattice e altre avvertenze).

Il successo dell’iniziativa è stato tale che diversi iscritti hanno chiesto un supplemento di lezioni, che si svolgeranno presso la sala Passeri della Biblioteca Oliveriana.

Oltre alla diffusione di una disciplina che molto deve al marchigiano Girolamo Moretti (1879-1963), con il corso di Grafologia l’Ente Olivieri si proponeva di valorizzare, come di consueto, alcuni elementi del proprio patrimonio documentario. Nel presentare i principi fondamentali dell’analisi grafologica, ci si è infatti giovati della disponibilità di documenti di eccezionale interesse conservati nella Biblioteca Oliveriana, comprese alcune lettere di personaggi illustri, noti in Italia e nel mondo.

Visto il buon risultato dell’iniziativa, si progetta di replicarla a fine anno o nel 2016 nella forma di seminario con esercitazioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>