Volley Pesaro, dopo le finali under 18 e 13 tocca alla Seconda divisione

di 

26 maggio 2015

PESARO – Stagione che volge al termine e primi verdetti: Volley Pesaro ha raggiunto le finali di Under 13 (Torneo “Zattoni”), Under 18 (finali Regionali) e mercoledì 27 si giocherà, in gara unica al PalaSnoopy, l’accesso ai play off per accedere alla I Divisione: di fronte Woodstock e Urbino.

Ma andiamo con ordine. Le due finali, purtroppo perse, vanno lette in un’ottica diversa: innanzitutto è bene precisare che quando si tratta di livello giovanile è fondamentale concentrarsi sulla crescita personale e tecnica delle ragazze, al di là del risultato. E in questo senso, l’obiettivo è stato ampiamente raggiunto perché si è potuto toccare con mano gli enormi progressi compiuti soprattutto dalle più piccole, che hanno comunque raggiunto la fase regionale (passavano le prime due).

Peccato, invece, per l’Under 18: la finale regionale è stata la riedizione di quella provinciale, sempre con Gabicce, ma questa volta è stata a senso unico in favore delle gabiccesi. Resta solo da capire cosa sia successo e il perché di una disarmante resa, soprattutto, nel terzo set (8-25).

E veniamo al match di mercoledì: le ragazze della Bertozzi hanno avuto un cammino quasi perfetto, macchiato solo da una sconfitta interna, ma ininfluente, contro Montecchio. Si troveranno al cospetto di Urbino che si è aggiudicato lo spareggio al fotofinish, vincendo lo scontro diretto contro Apecchio che sembrava la candidata più accreditata per sfidare Baruffi e compagne. In quel girone l’ha fatta da padrona Sant’Angelo in Vado. In caso di successo, le pesaresi accederanno alla fase finale a quattro squadre, dove verranno promosse in I Divisione le prime tre.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>