Gianni Morbidelli in Austria per difendere il primato nel campionato per vetture turismo TCR Series

di 

28 maggio 2015

Morbidelli

Morbidelli

Gianni Morbidelli ha appena intascato il massimo dei punti nella gara di casa all’Autodromo Nazionale di Monza per la pole position e la prima doppietta di un pilota in pista nella TCR International Series e di conseguenza sarà “premiato” con 30 kg di zavorra nella undicesima e dodicesima gara della stagione turismo 2015, in programma domenica 31 maggio sul pittoresco tracciato di Salisburgo.
L’ex-pilota di Formula 1 era stato inavvicinabile in qualifica sfruttando al meglio l’eccezionale ritmo della sua Honda Civic TCR e determinatissimo la domenica nel vincere dalla prima fila gara uno e nel rimontare dal decimo posto sulla griglia invertita nel secondo appuntamento per vincere la sua terza gara dell’anno e mettere il sigillo ad un weekend da ricordare.
Anche a Salisburgo, nel 2014, il pilota di Pesaro aveva siglato il miglior tempo al sabato nel FIA WTCC, e questo giustifica per Morbidelli un certo ottimismo riguardo al potenziale sul veloce tracciato tirolese. Peraltro con la zavorra al massimo livello il pilota italiano è realista e non può essere certo in grado di promettere di continuare a stappare tappi di bottiglie di champagne sul podio. Morbidelli ed i compagni di colori Honda, Kevin Gleason ed Igor Skuz sono attesi domani dalla sessione di test, sabato dalle qualifiche mentre entrambe le corse si svolgeranno domenica, con diretta streaming sul sito della TCR Series e repliche sui canali Sky.

L’OPINIONE DI GIANNI SU SALISBURGO

“Penso che si possano fare delle buone gare al Salzburgring, si tratta di un altro tracciato vecchia maniera con lunghi rettifili e poche curve molto veloci ed è proprio in quelle curve ad alta velocità che la mia Honda Civic TCR dà il meglio. Comunque i 30 chili di zavorra per le vittorie di Monza avranno un effetto negativo sulla performance e non posso essere certo di quanto grande possa essere l’impatto che avranno e cosa sia alla nsotra portata. ma questo è normale, sono le regole del gioco e si deve accettarle e fare il massimo con quello che si ha a disposizione. Onestamente non ci aspettavamo così tanto da Monza ma abbiamo ottenuto il punteggio massimo in quello che si è poi rivelato un weekend perfetto e devo ringraziare lo staff della westCoast Racing per avermi affidato una macchina che andava così bene. Il team svedese lavora sempre tantissimo ed è fatto di gente competente e determinata, il cui contributo nel raggiungere i risultati apprezzo davvero tanto”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>