Tutto pronto per la chiusura della campagna elettorale di Gian Mario Spacca. Grande convention domani alle 17 alla Fiera della Pesca di Ancona

di 

28 maggio 2015

Tutto pronto per la grande convention regionale “Le Marche forti” che chiude l’intensa ed entusiasmante campagna elettorale di Gian Mario Spacca e delle forze che sostengono la sua candidatura a presidente della Regione. L’appuntamento con sostenitori, appassionati, candidati al Consiglio regionale di Marche 2020 Area popolare, Democrazia Cristiana e Forza Italia, è per domani alle 17,00 alla Fiera della Pesca di Ancona. Così come è avvenuto per l’intera campagna elettorale, anche l’evento di chiusura sarà interamente dedicato alle Marche, per parlare dei problemi delle Marche con i marchigiani. Tutti marchigiani saranno gli ospiti della convention, testimonial della vita di comunità, dell’intraprendenza, della solidarietà, delle professioni. La manifestazione si chiuderà con l’intervento di Gian Mario Spacca.
“Siamo soddisfatti di questa campagna elettorale a contatto, giorno dopo giorno, con i marchigiani, portata nei territori, nelle imprese, nelle associazioni, nei luoghi di vita della nostra comunità – dice Spacca – Tanti gli stimoli venuti dalle persone che ci hanno dimostrato sempre affetto e fiducia. Il nostro progetto per le Marche sta raccogliendo un grande consenso. Puntiamo a vincere. I cittadini hanno compreso che il 31 maggio sarà referendum tra noi e loro. Tra noi che vogliamo le Marche unite, plurali e policentriche, valorizzando ciascun territorio e puntando sulla produzione del reddito. E loro che puntano sul centralismo di una burocrazia di partito, modelli metropolitani e assistenzialismo. Il referendum del 31 maggio tra noi e loro sarà decisivo per il futuro delle Marche”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>