Basket Giovane, appuntamento tutto pesarese con la storia: finale playoff, gara 2. Primo match point contro la Sangiorgese

di 

29 maggio 2015

Contro gli infortuni e contro la sfortuna. L’Itas Basket Giovane Pesaro questo sabato alle 18 nella palestra Galilei di Villa Fastiggi gioca garadue della finale playoff per salire in C Regionale. La serie sta 1-0 per i pesaresi che quindi se vincono salgono di categoria.  L’avversaria da battere è la Sangiorgese. “Per noi questo sarebbe un traguardo inaspettato – commenta il coach Roberto Romanelli -, è vero ci proviamo ogni anno, ma è sempre una
dura lotta”. Tra l’altro la stagione quest’anno è stata abbastanza travagliata: “A settembre abbiamo iniziato maluccio – ricorda -, tanti infortuni, poi nel corso del campionato abbiamo recuperato e siamo anche cresciuti”.
Un orgoglio dato che tutti i ragazzi sono del vivaio del Basket Giovane: “Sono tutti prodotti del nostro settore giovanile, da anni abbiamo questa politica”.

Il logo del Basket Giovane

Il logo del Basket Giovane

Gli Under 19 dell’Itas hanno recentemente perso la finale regionale con l’Aesis Jesi.
“Abbiamo giocatori giovani ma di talento. La finale si poteva anche vincere se non si infortunava il nostro atleta più forte Di Sciullo alla caviglia”.
Tanti elementi dell’Under 19 militano in serie D da protagonisti.
“Siamo arrivati fino alla finale promozione nonostante tante sfortune. Nei playoff è andato via il nostro pivot Giacomo Giudici che è dovuto partire per Londra per lavoro e nella semifinale si è infortunato a un
polpaccio il capitano Michele Andreani e poi l’altro lungo Giovanni Di Luca”.
Quindi contro Porto Recanati tutta la responsabilità è andata sulle spalle delle ali Francesco Giorgi e Enrico Santinelli. In garauno della finalissima nel secondo quarto si è infortunato Giorgi.
“A quel punto Andreani ha chiesto di entrare anche se era a mezzo servizio ed è stato lui il trascinato con 13 punti – racconta Romanelli -. Abbiamo così battuto la Sangiorgese che è una squadra molto quotata”.

Basket Giovane 2015

Basket Giovane 2015

Se si bissa si sale in C regionale.
“Mi aspetto tanta gente, siamo l’unica pesarese impegnata in una finale per la promozione”.
Se la Sangiorgese pareggiasse, si va alla bella,  ma in esterna.
“Arriviamo a questo importante appuntamento non al completo – avverte Romanelli che allena l’Itas da 10 anni affiancato dal vice Roberto Santinelli -. Nell’ultima partita ho buttato nella mischia anche il giovane Riccardo Mingucci, classe ’97, che ha pure fatto canestro. Siamo un bel gruppo, ognuno contribuisce”.
Il più grande è il capitano Andreani dell’85. La C è a un soffio e per il Basket Giovane sarebbe un gradito ritorno
dopo oltre 10 anni.

Basket Giovane

Basket Giovane

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>