Il Carnevale di Fano sfila per Expo: mercoledì 3 giugno lo spettacolo coreografico lungo il Cardo e il Decumano

di 

29 maggio 2015

MILANO – Il Carnevale di Fano simbolo delle Marche a Expo: mercoledì 3 giugno la storica manifestazione farà da ambasciatrice della provincia di Pesaro e Urbino sfilando – è proprio il caso di dirlo – sotto gli occhi del mondo.

Una spettacolare coreografia guidata dalla banda della Musica Arabita animerà le due arterie principali del quartiere espositivo, il Cardo e il Decumano, per 2 chilometri di percorso. L’allegra follia del carnevale più antico e più dolce d’Italia contaminerà Expo con oltre 100 artisti (con i costumi del gruppo folcloristico La Pandolfaccia, la bellezza delle “regine” di Fano, Miss Fano e Miss Carnevale, l’energia coinvolgente del corpo di ballo New Latin Academy), tutti arrivati direttamente dalla Città della Fortuna con il loro carico di caramelle e coriandoli. Saranno loro i protagonisti di tre momenti dedicati nel pomeriggio quando, sfilando al suono dei bizzarri strumenti “arabiti”, daranno un assaggio del famoso “Getto”, il ricchissimo lancio di dolciumi (fino a 150 quintali) che ogni anno in 3 weekend attira a Fano qualcosa come 130 mila visitatori italiani e stranieri.

Il Comune di Fano con il suo Carnevale sbarca all’esposizione universale accompagnato dalle tante eccellenze tipiche della cosiddetta “Provincia Bella”, grazie alla collaborazione con Camera di Commercio di Pesaro e Urbino.

“Siamo orgogliosi di questa importante presenza a Expo – dichiara Luciano Cecchini, presidente dell’Ente Carnevalesca che organizza tutti gli anni la manifestazione – Abbiamo cercato di riprodurre l’atmosfera del Carnevale di Fano più fedelmente possibile. Mancano solo i carri, difficilmente “esportabili” a Milano!”.

E continua Cecchini: “Sono i simboli più autentici della nostra tradizione, che conta più di 600 anni: per questo abbiamo deciso di raccontarli a Expo grazie alle immagini: lasceremo migliaia di cartoline, per solleticare la curiosità dei visitatori e invitarli a scoprirne di persona la magia, raggiungendoci nelle Marche il prossimo gennaio”.

Dalle porte di Rho, a un’altra porta di Expo, questa volta nelle Marche: in onore del Carnevale di Fano è stata appena inaugurata venerdi 29 maggio la mostra che ne ripercorre la storia con un inedito allestimento artistico all’interno della DATA-Orto dell’Abbondanza (le antiche scuderie del Duca Federico da Montefeltro recentemente restaurate e adibite a “Palazzo delle Esposizioni”) di Urbino.

In esposizione, fino al 20 giugno, i manifesti storici, gli oggetti legati al folklore della festa e tanti video d’archivio per raccontare l’attualità di una tradizione che ha sempre saputo interpretare i tempi, irridendo al presente con le arti della satira e dell’umorismo. Ultima tappa di questa allegra macchina del tempo sono i Pupi, veri sovrani del Carnevale: alti ciascuno fino a 3 metri, questi giganti di cartapesta sono scesi dall’alto dei loro carri per essere finalmente ammirati, mai così da vicino, in trionfo su una colorata distesa di coriandoli e caramelle.

Ulteriori info su www.carnevaledifano.eu.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>