Fano Geo, una settimana dedicata alla terra

di 

1 giugno 2015

Si è chiusa ieri, 31 maggio 2015, la Settimana dedicata alla terra “FANO GEO” organizzata dalla Proloco di Fano in collaborazione con la Cooperativa Falcineto, Coop. Treponti e BCC Fano.
Un progetto che lega la storia di due manifestazioni storiche ad una nuova idea sinergica, nato per dare importanza al settore dell’Agricoltura; un progetto che ha visto intrecciarci momenti popolari con momenti di cultura enogastronomica, momenti di didattica con momenti di rievocazione, una settimana dove sono stati toccati temi del mondo agricolo a 360°, dove lo scopo è sempre stato quello di sostenere il settore Agricolo, molto importante per il territorio.

Una esposizione a Fano Geo

Una esposizione a Fano Geo

Ripercorrendo le tappe di questa manifestazione che si è riunita sotto il nome di “ASCOLTIAMO LA TERRA”, troviamo la cena “Il Prodotto diventa Cibo, la Fanesitudine a Tavola”, che ha visto la presenza di numerosi giornalisti della cultura enogastronomica Nazionale; poi i due giorni espositivi dell’Area Codma dove molto importante è stata la didattica sul mondo Agricolo affrontata da oltre 400 bambini delle scuole elementari locali in collaborazione con i ragazzi dell’Agrario di Pesaro, coadiuvati da Elisa bilancioni e dalle giacche Verdi. All’interno della FANOGEO presenti importanti aree tematiche che hanno saputo richiamare momenti fondamentali del settore, come l’ambiente Naturale ricreato da Federcaccia, l’assaggio di Bianchello del Metauro effettuato in collaborazione con Staffetta del Bianchello, l’Area Tematica sul Biologico con Emporio Altra Economia, il mondo dei rapaci, del Cavallo con le giacche Verdi, dell’Asino con gli “Amici di Pumba”, l’area dei motori d’epoca, ed il mercato dei prodotti della terra grazie alla collaborazione con CIA, Coldiretti e Confagricoltura.
Un momento culturale importante si è tenuto il Sabato Pomeriggio, quanto le associazioni MEMMT, CLAR e Terre dell’Adriatico hanno tenuto una importante conferenza sull’economia locale con la presenza del Prof. Galloni.
Procedendo con il programma si sono affrontati due momenti di prove in campo, una dal nome CEREAL TOUR SYNGENTA, campo sperimentale sulle varietà di grano duro, tenero ed orzo, ed una relativa alle nuove tecnologie della lavorazione del terreno grazie alle macchine REMKEN montate su Trattori JOHN DEERE.
Infine la settimana si è conclusa con la 36° Festa della Mietitura dove la Coop. Falcineto ha riproposto diversi momenti legati alla lavorazione del terreno come la rievocazione della mietitura con le vecchie macchine d’epoca e le dimostrazioni di aratura storica.
Veramente un progetto importante, conferma Francesco Mei, direttore di Coop. Falcineto: un progetto ben riuscito che dobbiamo valutare bene e riproporre per il prossimo anno. Abbiamo già messo sul campo diverse idee con la Proloco di Fano ed a breve tireremo le somme per cercare di far crescere la manifestazione di anno in anno.
Siamo molto contenti del supporto avuto per questa manifestazione da tutti i collaboratori, afferma Lucarelli, presidente della Proloco di Fano. Come ormai siamo abituati a fare, cerchiamo di creare sinergie tra varie realtà in modo da dare una forma importante alle manifestazioni, In questo caso dobbiamo ringraziare le Associazioni di categoria, la Coop Falcineto, la Coop Treponti, la BCC e coloro che han sviluppato le Aree Tematiche, ovvero Elisa Bilancioni, Sara Bracci e l’Associazione Federcaccia. Una buona idea che per il futuro ha buoni margini di sviluppo e di crescita. Questa manifestazione oltre a dare risalto al mondo Agricolo, rtende possibile la manutenzione straordinaria di una struttura importante, come quella del CODMA, che altrimenti andrebbe in malora in poco tempo; in una settimana viene pulita al meglio e ciò la rende friubile ed aiuta ad allontanarne il degrado.

Proloco di Fano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>