Renato Claudio Minardi: “Grazie a tutti, da oggi al lavoro per voi”

di 

1 giugno 2015

FANO – “Quattromilaottocentoquarantasei volte grazie. La vostra è stata una voce fortissima. Non solo Fano e le vallate adiacenti, ma tutta la provincia ha spinto per vedermi in Regione”. Grande soddisfazione per Renato Claudio Minardi, nuovo consigliere regionale del Partito democratico fanese, che ha ottenuto un grandissimo risultato elettorale al fianco di Luca Ceriscioli, il nuovo governatore.

Minardi eletto in Regione

Minardi eletto in Regione

“Ovviamente sono molto contento dell’esito delle Elezioni regionali – sorride Minardi dopo lo spoglio e le 4.846 preferenze che ne hanno fatto il quinto candidato più votato in assoluto delle Marche – Aver preso così tanti consensi mi riempie di orgoglio, perché a scegliermi sono stati i cittadini di Fano, quelli delle vallate di Metauro e Cesano ma anche i residenti nel resto del territorio provinciale, visto che ho preso voti pressoché in tutti i Comuni. Un risultato che è il frutto del lavoro continuo e costante svolto sul territorio. La mia elezione in Consiglio regionale dimostra che serietà, costanza e competenza pagano, al pari della mia storia, rimasta impermeabile agli attacchi personali gratuiti di certe forze politiche e di qualche media. I cittadini chiedono soprattutto serietà e coerenza. Ecco perché hanno bocciato sonoramente Marche2020, che segna il fallimento dei progetti personali basati sul trasformismo. Il mio grazie va a tutte le persone che si sono adoperate in queste settimane per far capire i miei intenti, al PD di Fano, alla mia squadra e ovviamente alla mia famiglia”.

Ma questo è solo l’inizio. “Come avevo detto in campagna elettorale, una mia eventuale elezione in Regione sarebbe stata un punto di partenza, non certo di arrivo – giura Renato Claudio Minardi – Comincerò immediatamente a lavorare per Fano e tutto il resto del territorio provinciale, sedendomi a quei tavoli dove saranno prese decisioni cruciali per il presente e il futuro dei vari territori. Assieme a Luca Ceriscioli, il nuovo governatore delle Marche, il cui risultato elettorale è stato straordinario, sarò attivo giorno e notte per far sì che la terza città delle Marche e i territori adiacenti abbiano ciò che meritano. Non mi rinchiuderò a palazzo, ma rimarrò assieme alla gente che domenica mi ha testimoniato stima e fiducia estreme. Lavorerò con la solita costanza, tenendo come ho sempre fatto il telefono acceso 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno”.

Si tratterà – secondo Minardi – di recuperare il tempo perso nell’ultima legislatura, “andando a intercettare una parte consistente dei 1.200 milioni di euro che l’Unione europea riverserà sulla Regione Marche”. “Bisognerà individuare le soluzioni a diversi problemi impellenti – entra nello specifico il neoconsigliere del PD – a cominciare dal dragaggio del porto di Fano e dalla questione scogliere. Servirà presentare progetti di area vasta, rimanendo vigili sulla Fano-Grosseto il cui discorso va assolutamente ripreso, e sul tema dei temi che è e rimane la sanità”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>