Torna il “Mercatino delle meraviglie”, appuntamento il 6 giugno in piazza del Popolo

di 

1 giugno 2015

PESARO – Le cose belle, ritornano. Così, dopo 15 anni, riecco il “Mercatino delle meraviglie”. L’iniziativa, organizzata dal Comune di Pesaro in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Pesaro e Urbino, si terrà sabato 6 giugno, in piazza del Popolo, dalle ore 9 alle 13.
Sedici le scuole coinvolte (4 scuole dell’infanzia, 9 scuole primarie, 2 scuole secondarie di primo grado, 1 scuola secondaria di secondo grado), per un totale di 1.200 alunni che riempiranno la piazza con le loro bancarelle.
Si tratta di un momento di festa a conclusione dell’anno scolastico, che offre l’opportunità di mostrare le idee più fantasiose e creative, vendere e scambiare oggetti di ogni genere realizzati con i materiali più strani.
Una parte del ricavato delle vendite sarà devoluto a un ente benefico che si occupa di infanzia, scelto tra quelli che operano nel nostro territorio, all’insegna del pensiero “I BAMBINI PER I BAMBINI”.
La manifestazione coinvolge tutti gli istituti comprensivi della città: classi della scuola dell’infanzia e primaria che vendono o che visitano il mercatino per acquistare; classi della scuola secondaria di primo grado che barattano libri, fumetti, giochi e figurine; ci saranno inoltre gli studenti del liceo di Scienze Umane a fare da tutor ai bambini.
Non solo bancarelle ma anche giochi, laboratori e letture
Gli operatori del Riù – la ludoteca del riuso – proporranno un percorso di educazione ambientale per osservare, pensare, fare, dal titolo “40 metri”.
Le biblioteche di quartiere saranno presenti con uno spazio dedicato ai libri e alla lettura in cui si potranno ascoltare le storie lette dai lettori volontari di “Nati per leggere”, sfogliare libri, ammirare una mostra dedicata ai libri per ragazzi, e dove anche gli adulti potranno raccogliere informazioni sui libri più adatti e curiosi per i loro bambini.

La manifestazione, nella sua organizzazione si pone anche l’obiettivo di essere un evento promotore di una città sostenibile e amica dei bambini e degli adolescenti attenta al rispetto dei loro diritti. Ha infatti ottenuto il patrocinio dalla Regione Marche, da Legambiente Marche e Unicef il marchio di qualità e sostenibilità, per il coinvolgimento diretto dei ragazzi all’iniziativa, per una particolare attenzione all’aspetto culturale – con la presenza di laboratori didattici e creativi e di lettura – e per il rispetto dell’ambiente attraverso la raccolta differenziata diffusa in tutti gli spazi della festa, nonché l’impegno ove possibile al raggiungimento della piazza a piedi – con l’aiuto dei nonni-vigile volontari -, o con la navetta.

Si è voluto inoltre rendere omaggio al grande maestro Massimo Dolcini – che ha realizzato la maggior parte dei manifesti delle passate edizioni del Mercatino delle meraviglie – inserendo le immagini dei suoi manifesti nei cartelli che identificano le scuole partecipanti e le loro bancarelle.
I manifesti di quest’anno sono invece di Giorgio Donini e Isabella Galeazzi, docenti del liceo artistico Mengaroni.
Organizzazione:
Comune di Pesaro – Assessorato alla Crescita; Assessorato alla Vivacità
MIUR – Ufficio Scolastico Provinciale di Pesaro e Urbino

Le scuole coinvolte
16 scuole coinvolte per un totale di 1.200 alunni
4 scuole dell’infanzia: Gulliver (I genitori dei bambini) , Maestre Pie Venerini, Scarabocchio, Tresei;
9 scuole primarie: Carducci, Collodi, don Bosco, Gramsci, Largo Baccelli, Mascarucci, Pirandello, Rodari, via Guidi di Montecchio;
2 scuole secondarie di primo grado: Alighieri, Pirandello;
1 scuola secondaria di secondo grado: Liceo delle Scienze Umane “Mamiani”.

Sponsor dell’iniziativa:
Banca di Pesaro, Coop Adriatica, Pesaro Parcheggi, Amadei Specialità Alimentari, PS Sport, Il gelato di Juri.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>