Sasso Lino: al Furlo una parete rocciosa intitolata a Lino Liuti, alpinista morto nell’88 per salvare un compagno di cordata

di 

4 giugno 2015

PESARO – Si chiamerà “Sasso Lino” la parete di arrampicata della Gola del Furlo che la Provincia di Pesaro e Urbino ed il Club Alpino Italiano hanno voluto dedicare all’alpinista Lino Liuti, deceduto il 13 marzo 1988 sul Monte Catria nel vano tentativo di salvare un compagno di cordata. Sabato 6 giugno, alle ore 9.30, quanti vorranno potranno trovarsi al parcheggio del bar “Il Chioschetto” in via Flaminia (località Furlo) e partecipare alle ore 10 alla messa nell’adiacente chiesetta, al termine della quale, intorno alle 10.45, avverrà la cerimonia di intitolazione, con deposizione della targa presso la parete di arrampicata.

L’alpinista Lino Luiti, medaglia d’oro al valor civile, nel 1987 aveva salito lo spigolo della bella pala rocciosa che si sporge sulla diga Enel all’imbocco della Gola del Furlo, aprendo un’epoca nuova per l’arrampicata nel nord delle Marche. Con la cerimonia di sabato si vuole dunque ricordare non solo il gesto coraggioso che gli costò la vita, ma anche la sua bella attività sul versante dell’alpinismo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>