Basket Giovane: è serie C! Sbancata Porto S.Giorgio, finale incandescente: la squadra di casa lascia il campo 26 secondi prima

di 

5 giugno 2015

CAMPIONATO REGIONALE SERIE D – PLAYOFF – FINALE – GARA 3

POL.2000 SANGIORGESE – ITAS BASKET GIOVANE PESARO 51 – 57
(Risultato acquisito sul campo con partita decretata terminata a 26″ dal termine per abbandono del campo da parte della squadra locale)

Parziali
18-14, 24-26, 44-42

Arbitri
Tritarelli e Ficiarà

Tabellini

POL.2000 SANGIORGESE

Di Maggio 15, Giampieri 1, Cappella 1, Traini 12, Quondamatteo 8, Balestrieri, Menconi 9, Feaeli, Graciotti 5, Grillo – All. Rocchetti

ITAS BASKET GIOVANE PESARO

Edoardo Santinelli 10, Giacomini 2, Andreani 7, Enrico Santinelli 14, Nicolini, Laddomada, Lanci, Antonelli 13, Di Luca 4, Bonini, Terraciano 4, Mingucci – All. Romanelli

 

Basket Giovane 2015

Basket Giovane 2015

PORTO SAN GIORGIO – L’ITAS BASKET GIOVANE PESARO conquista la serie C in trasferta (anche se il risultato ufficiale dovrà attendere il parere del giudice sportivo) e mette la “C”iliegina sulla torta di una stagione fantastica. I ragazzi di coach Romanelli, tra mille vicissitudini vissute durante l’anno fra infortuni, cessioni, partenze hanno saputo, in ogni occasione, rimanere compatti e a non sfaldarsi, grande merito alla coppia di allenatori Bobby Romanelli e Roby Santinelli che hanno fatto di sicuro riferimento per tutti i ragazzi. Una stagione esaltante conclusa con l’ennesima impresa di un gruppo che non muore mai e dalle risorse infinite, un gruppo, i più giovani, che hanno anche disputato la finale regionale U19 con la sfortuna di perderla per i tanti infortuni a ridosso e durante la finale stessa, un gruppo compatto dentro e soprattutto fuori il campo dove non esiste differenza di età e di compagnia, dove tutti sono sempre stati a disposizione gli uni degli altri a cominciare dal capitano Michele Andreani vero riferimento in campo e soprattutto fuori. Un ringraziamento particolare credo che lo meriti il nostro dirigente Paolo Marchionni che ha sempre creduto in questo gruppo anche nei momenti in cui c’era scoramento (vedi la sconfitta interna in gara 2 di finale) ma che, a suo modo, ha sempre portato un sorriso in palestra e appoggiato ogni richiesta. Ovviamente grazie anche al resto dello staff, Marco Baldassarri in primis, e ai tanti sostenitori che sabato scorso hanno riempito la palestra Galilei e che anche ieri sera hanno raggiunto Porto San Giorgio a sostenere questi splendidi ragazzi.
Per la croncaca della partita, parto dal finale che vede la squadra locale abbandonare il campo, dopo aver chiesto un timeout, per protesta nei confronti della coppia arbitrale rea, a loro dire, di aver fischiato un fallo antisportivo SACROSANTO su Enrico Santinelli lanciatissimo in contropiede solitario che segna nonostante un fallaccio da ultimo uomo, da lì, si era già sul +6, viene espulso il vice allenatore entrato in campo per protestare, di seguito fallo tecnico ad un altro giocatore per plateali insulti ad un arbitro e successiva espulsione, quindi una collezione di 7 tiri liberi da tirare più palla in mano al BG a 26″ secondi dal termine. L’allenatore Rocchetti chiama timeout credevo per placare gli animi e invece accompagna la squadra negli spogliatoi per il più triste degli epiloghi sportivi, va detto che i giocatori locali hanno subito chiarito che la loro presa di posizione non è stata contro il BG che anzi hanno applaudito e con cui si sono complimentati, ma contro la coppia arbitrale, a loro dire, inadeguata e con vecchie ruggini nei loro confronti. Fatto sta che gli arbitri visto il rifiuto della squadra locale di ritornare in campo a concludere la partita, decretano il termine della stessa a 26″ dai 40 minuti regolamentari. Ora sarà il giudice sportivo a decidere se convalidare il risultato sul campo o se infliggere lo 0-20 alla Sangiorgese. Prima del finale descritto, la partita è stata quasi sempre in equilibrio con poca precisione al tiro e con grandi difese aggressive da entrambe le parti, la Sangiorgese ha cercato lo strappo ad inizio terzo quarto andando addirittura sul +11 ma i ragazzi pesaresi reagiscono da veri mastini recuperando pallone su pallone e rovesciando il parziale, poi ancora nel quarto tempo con recuperi difensivi e con la magia di Enrico Santinelli che nell’azione decisiva stoppa un tiro da 3 e si invola in contropiede dando la definitiva spallata alla partita.
Un’altra realtà pesarese, L’ITAS BASKET GIOVANE PESARO, assieme al Bramante, Loreto e Pisaurum, si affaccia nell’universo della nuova serie C unica.
Sarà un’estate di grande lavoro, ma per ora …. “C” divertiamo un po’ :-)
(Si ringrazia Fabio Lanci ITAS BASKET GIOVANE PESARO

Basket Giovane

Basket Giovane

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>