Peppe Magi lascia la Maceratese dopo aver stravinto l’ultimo campionato di D

di 

7 giugno 2015

Il pesarese Peppe Magi vincitore di due u edizioni del Gran Galà dello Sport come miglior allenatore.

Il pesarese Peppe Magi vincitore di due u edizioni del Gran Galà dello Sport come miglior allenatore.

Nella serata di ieri mister Beppe Magi ha comunicato alla dirigenza della maceratese di non voler proseguire il rapporto professionale con la stessa. Così inizia il comunicato della Rata e che va a ufficializzare una notizia che era nell’aria da qualche giorno. “Questa decisione – si legge – arriva a seguito dei giorni di riflessione che lo stesso tecnico si era preso prima di accettare il rinnovo del rapporto professionale proposto da tempo dalla società biancorossa, nella persona della presidente Maria Francesca Tardella. Infatti, sin dal mese di marzo, la società si era espressa per la riconferma, sia in caso di permanenza in serie D, sia nel caso di promozione in Lega Pro.
Alla base della decisione del tecnico pesarese non ci sono problematiche legate all’accordo economico o al progetto tecnico proposto dalla società per la prossima stagione in Lega Pro, aspetti questi ampiamente condivisi dal tecnico. Magi ha motivato la dolorosa decisione, che ha definito “un passo indietro” da parte sua, con motivazioni strettamente personali, ringraziando per la fiducia che insistentemente la società ha riposto in lui, e la ferma volontà di proseguire insieme il percorso iniziato un anno fa”. Così il comunicato, ma la realtà sarebbe leggermente diversa: alla base del “no” espresso dal tecnico pesarese che, lo ricordiamo, ha stravinto l’ultimo campionato di Serie D da imbattuto, con una squadra costruita praticamente da zero la scorsa estate, ci sarebbe la mancata condivisione del nuovo progetto tecnico propostogli dalla dirigenza maceratese. Un progetto che vedrebbe praticamente azzerare la squadra stra-campione della Serie D. Cose che succedono nelle migliori famiglie. Magi, per questo, ha preferito tirarsi fuori con grande correttezza, in attesa di chiamate da altre piazze. E’ chiaro che gli ultimi tre campionati parlano per lui: due quinti posto con la Vis Pesaro, valorizzando tanti giovani, e la vittoria del campionato con una Maceratese che, rispetto ad altre squadre, aveva un budget nettamente inferiore. Fattori e numeri che non possono passare inosservati sia per tutte le società ambiziose di Serie D che per quelle rampanti in Lega Pro.
“Nei prossimi giorni lo stesso Magi – conclude in comunicato della Maceratese – avrà occasione di manifestare pubblicamente le proprie motivazioni, per la società la comunicazione giunta dal mister relativamente alle proprie intenzioni di lasciare ha creato disagio e dispiacere, vista la reiterata espressa volontà di proseguire il rapporto.
A mister Magi vanno i più sentiti ringraziamenti per il suo sostanziale contributo nei fantastici risultati conseguiti nella stagione appena conclusa dalla squadra, risultati che legheranno lui e i giocatori alla storia della Maceratese calcio. A Magi un grande “in bocca al lupo” per le esperienze future”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>