Vis, l’invito ufficiale del sindaco Ricci: “E’ il momento di unire le forze, non ha senso avere due pesaresi in Eccellenza”

di 

9 giugno 2015

PESARO – «Da sindaco ho ascoltato i tifosi, ho ascoltato la società: si vince e si perde, quest’anno è andata male. Adesso è ora di andare avanti e pensare al futuro della Vis. Conta solo quello». Così parla Matteo Ricci: «E’ il momento di unire le forze, perché la situazione economica è ancora difficile. Come successo in passato in altre discipline sportive pesaresi, bisogna fare squadra per rilanciarsi”. Chiaro il richiamo alla Vis che, ora più che mai, vista la latitanza degli sponsor, unendo le forze con il Vismara (in una formula da definire a tavolino) potrebbe trovare una nuova linfa economica e riavvicinare il popolo biancorosso del tifo organizzato. Altrimenti la prospettiva è quella di partecipare senza tante pretese di classifica al prossimo campionato. Probabilmente d’Eccellenza.

“Ovviamente – continua Ricci – vanno percorsi tutti i tentativi affinché la Vis resti in serie D (il riferimento è al ripescaggio, ndr). Ma in ogni caso, a mio avviso, due squadre di calcio di Pesaro in Eccellenza non hanno senso».

Matteo Ricci

Matteo Ricci

Precisa poi che «le polemiche non servono a nessuno: con quelle non si costruisce nessuna strategia sportiva. Ogni progetto sportivo, per essere funzionale ha bisogno, innanzitutto, di un buon clima e di entusiasmo. La Vis in questi anni ha costruito un ottimo settore giovanile, è un grande patrimonio da cui ripartire. Si deve sviluppare un rapporto ancora più forte anche con le altre società pesaresi che fanno un lavoro importante con i ragazzi, rimettendo in campo un progetto che ci consenta, il più presto possibile, di tornare in serie D».

ARCECI DELEGATO ALLE OPERAZIONI

Per aiutare a sostenere una linea di questo tipo, dando un contributo al rilancio della storia calcistica pesarese, il sindaco rende noto di avere delegato il capo di gabinetto Franco Arceci, «che ha sempre seguito, storicamente, le vicende della Vis». Aggiunge Ricci: «Spero che tutti diano la loro disponibilità per un percorso costruttivo. Abbiamo bisogno di questo per guardare avanti e costruire il futuro: il tempo stringe. Il Comune, per quello che può, continuerà ad appoggiare lo sport locale, a iniziare naturalmente dalla Vis, facendo appelli al mondo economico pesarese, affinché venga sostenuto lo sport, che ha un grande valore sociale per la città». Chiusura sullo stadio: «Tifosi e società hanno perfettamente ragione: c’è un ritardo decennale, collegato alla realizzazione non compiuta del nuovo impianto. Noi confermiamo l’impegno del Comune di andare avanti sulla ristrutturazione graduale del Benelli, così come concordato in passato con società e tifosi».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>