“Parco XXV Aprile accampamento rom, serve un sgombero immediato”. Le foto

di 

13 giugno 2015

PESARO – Casapound denuncia il grave stato di degrado in cui versa il Parco XXV Aprile di via dell’Acquedotto, da mesi sede di un accampamento abusivo di rom. Frequenti le incursioni degli stessi nel confinante deposito dell’ASPES per trafugarne materiale, azioni immortalate e testimoniate da cittadini pesaresi e diffuse anche attraverso i social network.

“Solo l’amministrazione comunale – dichiara il movimento in una nota – sembra non considerare l’insediamento un pericolo oggettivo e non trova necessario provvedere allo sgombero immediato, lasciando un parco cittadino e le zone attigue a totale beneficio di chi lo devasta e lo occupa abusivamente, in condizioni igieniche intollerabili.”

“Mentre si avvia la stagione estiva e il sindaco Ricci vanta le attrattive turistiche della città – prosegue Casapound – lo stesso dimentica che i parchi cittadini sono essi stessi non solo patrimoni della collettività ma fruibili anche dai turisti. Lo stesso parco confina con un parcheggio libero e attrezzato per i camper affacciato direttamente sul degrado dell’insediamento abusivo. Casapound si chiede, unitamente ai cittadini che da mesi lamentano la situazione irrisolta, se sia questa la cartolina di Pesaro di cui l’amministrazione vuol far dono ai turisti”.

LE FOTO:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>