Nuovi amministratori di sostegno, un esempio di partecipazione e solidarietà concrete

di 

15 giugno 2015

Il sentimento di solidarietà si manifesta anche con la volontà di aiutare chi è in difficoltà e rischia di essere emarginato. Un esempio concreto è il corso per tutori e amministratori di sostegno che di chiude domani, 16 giugno, con un incontro pubblico, alle 17, nella sala Rossa del Comune.
Al progetto di “welfare partecipativo” realizzato dall’ Ambito territoriale sociale 1 di Pesaro assieme alla cooperativa Labirinto, hanno partecipato 18 volontari, 5 dei quali sono già stati nominati dal giudice amministratori di sostegno.

Sono figure importanti perché si fanno carico della fragilità di persone in situazioni di disagio complesso, di natura sia fisica sia sociale.
Alla cerimonia interverranno il sindaco Mattero Ricci, il coordinatore dell’ambito territoriale sociale Roberto Drago, il presidente del Comitato dei sindaci Claudio Pascuzzi e l’assesore alla Solidarietà Sara Mengucci.

All’ incontro ci saranno anche Marina Vagnini responsabile dell’unità organizzativa fragilità e gestione associata dei servizi ed Elena Cesaroni referente del progetto “Home care Premium” per le tutele giuridiche.

La cerimonia intende sensibilizzare tutte quelle persone che hanno voglia di dare il proprio contributo allo sviluppo di una società fondata sull’aiuto e la responsabilità. Non mancheranno tutti i volontari e Giuseppina Catalano già assessore ai servizi sociali e vicesindaco. Racconteranno la propria esperienza di tutori e amministratori di sostegno, solidali nei fatti e non soltanto nelle parole.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>