Vallefoglia, Lucarini: stop agli appalti al massimo ribasso

di 

19 giugno 2015

Luca Lucarini*

Ambigui, problematici e costosi a lungo termine. Sono le caratteristiche degli appalti pubblici con il criterio del massimo ribasso.

A fronte di un mero risparmio economico (che spesso si azzera con le varianti in corso d’opera) le amministrazioni pubbliche che affidano l’esecuzione di lavori o la gestione di servizi con questa modalità, si trovano dopo poco tempo a far fronte ad una lunga serie di problemi che vanno dalla scarsa qualità del servizio fino a vere e proprie tragedie, causate da cedimenti strutturali alla prima scossa di terremoto.

In questo primo anno di mandato elettorale a Vallefoglia, la Giunta guidata da Ucchielli non ha lesinato sugli appalti al massimo ribasso, facendovi spesso ricorso.

Abbiamo assistito a gare con prezzi ribassati fin quasi al 30% e ci chiediamo come si possa garantire contemporaneamente la qualità dei materiali, della mano d’opera e un minimo di guadagno arrivando a quelle cifre!

Il dubbio sorge spontaneo.

In questo contesto, i tecnici comunali dovrebbero verificare giornalmente sul cantiere la corretta esecuzione delle opere e il rispetto del capitolato tecnico per evitare, in futuro, brutte sorprese.

Ma l’ulteriore sospesa negativa è arrivata con l’ultimo degli interventi programmati, cioè l’adeguamento sismico della scuola Primaria di Bottega.

L’indagine di mercato per la selezione degli operatori da invitare alla successiva procedura negoziata è stato nuovamente previsto con il criterio del prezzo più basso!

È possibile, per un intervento di ADEGUAMENTO SISMICO su una SCUOLA, correre il rischio di aggiudicare al prezzo più basso? Follia.

Raccogliendo l’appello delle associazioni di categoria, che si erano espresse sul merito non più di qualche settimana fa, ho quindi presentato una mozione consiliare che chiede al Sindaco e alla Giunta di predisporre atti di indirizzo agli uffici, al fine di escludere per il futuro il ricorso al criterio del prezzo più basso per tutti gli appalti che hanno ad oggetto i servizi scolastici o l’edilizia scolastica.

Il risparmio a scapito della qualità non ha mai dato buoni risultati!

*Consigliere comunale “Insieme per Vallefoglia”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>