FORMULA UNO G.P. D’ AUSTRIA “SOLITA” POLE MERCEDES, CON HAMILTON –ROSBERG, OTTIMO VETTEL 3°

di 

20 giugno 2015

Tanto per cambiare la Mercedes con Hamilton e Rosberg conquista la prima fila nel G.P. d’Austria. A Zeltweg oggi si è avuta una ulteriore e quanto mai eclatante ( se avevamo ancora dei dubbi), dimostrazione dello strapotere della stella a tre punte, entrambi i piloti nel finale pasticciano, compiono un testacoda a testa, ma rimangono al vertice- chapeau !-.

Ferrari. Ottima e superba prestazione di Vettel, che con una strategia da brivido tenta all’ultimo istante il “colpaccio”, chiudendo a pochi centesimi da Rosberg, risparmiando un treno di gomme per la gara, un piccolo vantaggio che i due della Mercedes domani non avranno. Seb sempre in palla le tenta tutte ad ogni gara , come deve fare un campione della sua fama e come vuole la Ferrari e i suoi fans. Entrambi consapevoli della superiorità altrui, mettendoci cuore e carattere non si arrendono, il fosso da saltare è ancora lungo, ma la rincorsa sembra buona.

Disastroso Raikkonen, eliminato in Q1 come un novellino, il finlandese che è sempre più l’ ombra del campione che conoscevamo, va in confusione pensando di avere ancora un giro chiude 18°, non sapremo mai se ha sbagliato Kimi, il box o entrambi, resta comunque un episodio sconcertante che si aggiunge alle incertezze ed errori di cui “Icemen”è protagonista da inizio stagione.

Salvato dalle penalità inflitte ad altri piloti partirà dalla 14esima casella,un “brodino” per le speranze di rimontare in gara, un peccato per la Ferrari che ha bisogno dell’efficienza di entrambi i piloti per salvaguardare il ruolo di seconda forza del mondiale, unico obbiettivo possibile, da una Williams in avvicinamento.

La griglia di partenza vede un Massa in ottima forma quarto, davanti ad un sorprendente Hulkenberg, che galvanizzato dalla vittoria di domenica scorsa a Le Mans, precede con la sua Force India l’altra Williams di Bottas. Ritorna il “baby” terribile Max Verstappen,dopo il botto di Montecarlo e le polemiche che ne hanno condizionato anche il rendimento in Canada, il minorenne olandese piazza la sua Toro Rosso in 7° posizione, battendo ancora una volta e sul circuito di casa, le blasonate “cugine “ Red Bull, le quali sempre più in polemica con la Renault, conquistano un “parziale” ottavo posto con Kvyat ed un 14° con Ricciardo, “parziale” perché domani saranno arretrati per l’ennesima sostituzione del motore. Chiudono la top ten un positivo Nasr 9° con la Sauber-Ferrari e Grosjean con la Lotus.

McLaren-Honda- Continua il calvario del binomio che doveva essere per capacità e per il blasone di entrambi i nomi, lo spauracchio di questo campionato. Alonso 15°, Button 17°, vedere due campioni del mondo in questa situazione è sportivamente una delusione. Come se non bastassero i problemi oggi si è aggiunta una penalizzazione , che pur a norma di regolamento ha del grottesco, infatti Alonso e Button per aver cambiato i motori ed aver superato le quattro unità regolamentari, sono stati arretrati di 25 posizioni, si avete letto bene 25, praticamente devono partire dal… parcheggio dell’albergo, allucinante!

A quale gara assisteremo lo sapremo sintonizzandoci domani su Sky alle 14, oppure per chi non vuole abbandonare l’ombrellone, c’è la differita su Rai 2 alle 18,30.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>