Dal 9 al 12 luglio a Rocca Costanza arriva Popsophia con “Allegria di naufragi”

di 

25 giugno 2015

PESARO – Il programma della quinta edizione di Popsophia, filosofia del contemporaneo – con il sostegno di Regione Marche, Comune di Pesaro e del nuovo main partner nazionale Enel – promette di animare l’estate con 4 giornate dedicate all’ossimoro di ungarettiana memoria: “Allegria di Naufragi”. Ben 13 rassegne, 6 mostre, 47 ospiti e 50 appuntamenti coinvolgeranno il pubblico dal pomeriggio a notte inoltrata con conferenze, spettacoli, mostre, proiezioni e performance nella suggestiva cornice di Rocca Costanza, trasformata in isola felice per i naufraghi reduci dalla tempesta del vivere contemporaneo.

Tra le novità di questa edizione, la collaborazione con il Conservatorio Rossini di Pesaro che tradurrà il tema del viaggio e della tempesta in meravigliosi brani pianistici da Schubert a Beethoven. La rassegna, che si avvale dei patrocini della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero Istruzione, Università e Ricerca, dell’Ufficio scolastico provinciale, della Provincia di Pesaro e Urbino, con numerose collaborazioni e la sponsorizzazione di  Sider Rottami, vede la direzione artistica di Lucrezia Ercoli, che così spiega la scelta del titolo per l’edizione di quest’anno: “Si tratta di un ossimoro che accosta il trauma storico ed esistenziale del naufragio con l’euforica allegria che trova risorse inaspettate solo all’interno della catastrofe. Il naufragio è una metafora arcaica riutilizzata da moltissimi fenomeni della popular culture. E il viandante si conferma simbolo perfetto del viaggio inquieto della Popsophia, trascinata in mare aperto dalla ricerca di nuove idee per il pensiero contemporaneo”.

“Per il terzo anno – aggiunge il sindaco di Pesaro Matteo Ricci – la città si conferma la capitale della Popsophia, l’unico evento capace di raccontare la filosofia della contemporaneità utilizzando strumenti giovani e creativi. Un’eccellenza che contribuisce a rendere Pesaro città nazionale, capace di entrare nella battaglia di idee che si svolge oltre i confini regionali”.

Massimo Recalcati a Popsophia

Massimo Recalcati a Popsophia

Per l’apertura del festival, giovedì 9 luglio, ci sarà il grande ritorno a Pesaro di Massimo Recalcati, che dedicherà la sua Lectio Inauguralis al naufragio educativo. Una serata che coinvolgerà studenti e insegnanti anche con la presenza della dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale Maria Letizia Melina.

Immancabili gli appuntamenti con i grandi nomi della filosofia e della cultura italiana tra cui Remo Bodei, Achille Bonito Oliva, Umberto Curi, Massimo Donà, Maurizio Ferraris, Giulio Giorello, Michela Marzano, Simone Regazzoni e moltissimi di altri. Tutti, coinvolti in appuntamenti inediti, regaleranno al pubblico scialuppe di salvataggio dal naufragio contemporaneo.

Pubblico di Popsophia

Pubblico di Popsophia

Ogni sera, alle 21.30, si accenderanno i riflettori sul cortile della Rocca con i philoshow, gli spettacoli di musica e filosofia che rappresentano ormai una delle cifre culturali di Popsophia.

Il primo, venerdì 10 luglio, con il filosofo Adriano Fabris: un dolce naufragio da Nietzsche a Vasco Rossi, traghettato dalla musica dell’ensemble Popsound, alla scoperta della vita segreta della canzone italiana.

Sabato 11 luglio sarà il turno dello spettacolo ideato e diretto dal regista Paolo Nanni, dedicato all’istrionica figura di Giorgio Gaber. Nelle pause Marcello Veneziani inquadrerà il percorso dell’artista, che con la sua lucida ironia ha sempre saputo interpretare le complesse amarezze dell’esistenza.

Il festival si chiude, domenica 12 luglio, con un dialogo impossibile tra il notissimo sociologo e psichiatra Paolo Crepet e la coppia cantautorale italiana che meglio ha saputo narrare il naufragio sentimentale personale e universale: Battisti-Mogol. Un viaggio filosofico-musicale, nel sorriso e nel pianto, tra le tempeste amorose che accompagnano l’esistenza di ciascuno di noi.

Tornano, nei sotterranei della Rocca, le rassegne che gli affezionati della manifestazione hanno ormai imparato a conoscere: la filosofia delle serie tv con Philofiction, il naufragio cinematografico con Survivors e la rassegna dedicata ai nuovi media Naufragio con spettatore. Si rinnova anche la collaborazione con gli istituti scolastici di Pesaro che saranno protagonisti di ben tre rassegne.

A turbare le notti della Rocca arriva invece – novità assoluta di questa edizione – la rassegna realizzata in collaborazione con la “Semaine de la Pop Philosophie” di Marsiglia e Bruxelles. Ospite d’eccezione il direttore artistico Jacques Serrano che porterà in Italia alcune performance inedite e controverse, in bilico tra il lecito e l’illecito.

Ogni divisione gerarchica del sapere, lo tsunami culturale di Popsophia è dunque pronto ad abbattersi sull’estate nazionale. Per maggiori info: www.popsophia.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>