Ginnastica in Festa, successone per la Gimnall. E in platea spunta Fiona May: “Ho pagato il biglietto, sono qui come mamma”

di 

25 giugno 2015

PESARO – Continuano le soddisfazioni per le ginnaste pesaresi a Ginnastica in Festa. Un boato ha sottolineato ieri il grande risultato ottenuto nella gara Sincrogym seconda fascia, competizione fra le più ambite della manifestazione in svolgimento a Campanara fino al 28 giugno.

Le piccole ginnaste della Gimnall

Le piccole ginnaste della Gimnall

Il poker formato da Elena Battaglini, Rebecca Bonaldi, Eleonora Ferri e Lidia Lanci, della Gimnall Pesaro, allenate da Veronica Tonucci ed Elisa Pattocchio, ha sbaragliato la concorrenza di altre 44 società ed 88 atlete! Da sottolineare l’impresa di Elena Battaglini, che appena due giorni fa si era classificata terza nella gara degli assoluti di livelli su 102 partecipanti.

Un evento che non sarebbe tale senza l’aiuto e l’apporto di tante componenti che a volte sfuggono ma che Marco Cadeddu, presidente di Pesaro Gym e titolare di Esatour Sport Events, vuole sottolineare ora che si entra sul rettilineo finale: “Uno degli aspetti più considerevoli in termini di numeri è la presenza di 115 giudici provenienti da quasi tutti i comitati regionali, isole comprese, di 12 ufficiali di gara e di circa 50 assistenti che costituiscono il nucleo indispensabile per la riuscita dell’evento: persone preziose che si occupano di accrediti, distribuzione gadget e pass, campi gara e prova, sicurezza, allestimenti e logistica”.

Ad impreziosire ulteriormente la giornata, la presenza discreta di Fiona May, ex campionessa mondiale di salto in lungo, che ha accompagnato la figlioletta ginnasta: “Sono qui solo in veste di mamma” ha detto, e ha voluto pagare il biglietto. Chapeau.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>