Il Vismara riparte dalla Terza Categoria. Parlani: “Speriamo che ci aiutino a migliorare il nostro campo”

di 

26 giugno 2015

Flavio Parlani

Flavio Parlani

PESARO – Dopo il raggiunto accordo per l’unione di intenti e di forze – e non fusione come si era prospettato inizialmente – fra le due società cittadine Vis Pesaro e Vismara, fortemente voluta dal Comune di Pesaro, in cui transiteranno verso la Vis l’ex presidente del Vismara Marco Ferri, il d.g. Guerrino Amadori e il d.s. Maurizio Del Bene, la società della periferia nord di Pesaro non sparirà, ma ripartirà dalla Terza Categoria, e precisamente dal presidente Flavio Parlani, rimasto al timone del Vismara Calcio.

“Il Vismara continuerà il suo percorso sportivo, con l’iscrizione alla Terza categoria – afferma il presidente Flavio Parlani – e dal primo luglio sarà formato il nuovo organico direttivo. Si manterrà il titolo sportivo, con l’intendo di pianificare un progetto finalizzato a riportare la società a disputare campionati degni della sua storia calcistica. Nel Direttivo entreranno nuove figure che andranno ad affiancare quelle che sono rimaste ed hanno permesso al Vismara di raggiungere l’Eccellenza. Nell’ambito di questo progetto è prevista la valorizzazione dei giovani del nostro settore giovanile, nonché quello di Montecchio che sarà mantenuto anche per la prossima stagione. Inoltre verrà organizzato un camp estivo che partirà dal prossimo 29 giugno, gestito da mister Massimo Campo. La nostra prima squadra avrà in organico molti ragazzi che nella precedente stagione hanno giocato nella nostra Juniores regionale, nonché altri giovani del quartiere che hanno militato nella New Team Vismara e in altre società cittadine”.

“Sono fiducioso – chiosa Parlani – che dall’accordo che ne è uscito con la Vis Pesaro, e a seguito dei nostri impegni economici per valorizzare la principale società calcistica cittadina, in tempi brevi il Comune ci possa dare un aiuto per migliorare la nostra struttura sportiva soprattutto per ciò che riguarda le condizioni del campo di gioco”.

Antonio Cardinali

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>