Consultinvest, a tutto Gaz per rinforzarsi sotto canestro. Chi è Giulio Gazzotti

di 

29 giugno 2015

Giulio Gazzotti. Foto tratta da Fb

Giulio Gazzotti. Foto tratta da Fb

Non è questa l’estate giusta per sperare che alla Consultinvest arrivino italiani dalle infinità potenzialità, ma è apprezzabile in ogni caso la volontà della società biancorossa di rinforzarsi sotto canestro, dopo la brutta esperienza della scorsa stagione, dove i soli Judge e Lorant erano capaci di combattere ad armi pari contro i centri avversari, così dopo la firma di Candussi, la Vuelle ha ingaggiato con un contratto biennale il 24 enne Giulio Gazzotti, ala-centro di 202 cm, proveniente dalla Vanoli Cremona, dove la scorsa stagione ha disputato 30 partite, rimanendo sul parquet per una decina di minuti di media, con cifre non altisonanti – 2.1 p.ti, 1,5 rimb. – ma simili ad esempio a quelle di Crow, del quale prenderà il posto l’anno prossimo nelle rotazioni di coach Paolini, ma a differenza di Nicholas, Gazzotti è un giocatore meno perimetrale, più adatto al gioco interno e in grado di dare una mano anche in fase difensiva.

Che tipo di giocatore è Giulio Gazzotti?

Bolognese di nascita, cresciuto nelle giovanili della Virtus, Gazzotti inizia la sua carriera da professionista nelle serie minori – Lucca e Ferrara – prima di approdare lo scorso agosto a Cremona, dove coach Cesare Pancotto lo utilizzava come quarto lungo nelle rotazioni, dietro a Ed Daniel, Luca Campani e Marco Cusin, ma dopo l’infortunio occorso al centro della Nazionale, Gazzotti ha visto aumentare lo spazio a sua disposizione, nella serie A moderna può adattarsi a giocare da numero cinque per qualche minuto, ma gli mancano centimetri ed esperienza per poter essere un fattore e il suo ruolo naturale è quello di ala grande, anche se dovrebbe utilizzare maggiormente il tiro da tre per rendersi veramente pericoloso, migliorando il 9 su 31 complessivo col quale ha chiuso la stagione scorsa, in attacco può produrre punti con un discreto tiro dall’angolo e con qualche movimento spalle a canestro, ma deve migliorare negli uno contro uno e nei tagli sul lato debole, mentre in difesa si rende utile nelle marcature di ali grandi leggeri e mobili, con qualche problemino in più nel contenere avversari dal maggior peso, può adattarsi per qualche minuto anche da centro, ma gli servirebbero più chili e centimetri per essere veramente competitivo, non un fenomeno insomma, ma un giocatore capace per 10-15 minuti di tenere il campo dignitosamente, senza troppi alti e bassi.

Gazzotti andrà a coprire le spalle al quattro titolare della prossima Consultinvest, che non avrà più Peter Lorant e Wally Judge come lunghi del quintetto, dopo che l’ungherese ha fatto scattare la clausola rescissoria dal contratto che l’avrebbe legato alla Vuelle per la stagione prossima, mentre il pivot americano ha firmato per l’Hapoel Tel Aviv, complicando il lavoro di Stefano Cioppi che dovrà rifondare completamente lo starting five biancorosso, nei prossimi giorni il GM pesarese si recherà negli States alla ricerca di almeno tre nuovi americani, in un quintetto che dovrebbe essere completato dall’innesto di due comuntari.

2015-16:

Quintetto: Panchina:

Playmaker: xxxx (straniero) Basile (confermato)

Guardia: xxxx (straniero) Ceron (nuovo)

Ala Piccola: xxxx (straniero) Serpilli (nuovo)

Ala Grande: xxxx (straniero) Gazzotti (nuovo)

Centro: xxxx (straniero Candussi (nuovo)

Un commento to “Consultinvest, a tutto Gaz per rinforzarsi sotto canestro. Chi è Giulio Gazzotti”

  1. mar scrive:

    Giovani ne abbiamo,
    bravi ..?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>