Da Pesaro a Taiwan: la Nazionale di Basket Sorde in partenza per il sogno Mondiale

di 

29 giugno 2015

A quattro giorni dall’esordio di Italia-Turchia, la Nazionale di basket sorde in partenza per i Mondiali di Taiwan ha organizzato una conferenza stampa per ringraziare ancora una volta i due sponsor che hanno permesso alla squadra di partire per questo lungo viaggio. Nel cortile di Palazzo Gradari c’erano il direttore tecnico Beatrice Terenzi, la responsabile della comunicazione Elisabetta Ferri, Alessandro Mengucci di Consultivest e Giovanni Ranocchi.
All’incontro giornalisti, sostenitori e amici. In rappresentanza del Comune c’era l’assessore allo sport Mila Della Dora, sempre molto vicina alla Nazionale sorde.

La conferenza di saluto

La conferenza di saluto con le nuove canotte

E’ stata anche l’occasione per mostrare la nuova canotta azzurra e bianca con la quale le cestiste silenziose affronteranno il loro secondo Mondiale dopo quello giocato nel 2011 a Palermo. E’ stato anche presentato il libro “Dalla periferia del basket alle Olimpiadi. Storia della Nazionale sorde” stampato gratuitamente dall’Assemblea Legislativa delle Marche, quando c’era alla presidenza Vittoriano Solazzi.
Abbiamo appoggiato subito questo progetto perchè crediamo nello sport e nel sociale – sottolinea Alessandro Mengucci, responsabile di Consultinvest sul nostro territorio -, il nostro impegno vuole avere un proseguimento e continuare anche dopo i Mondiali>.
Della stessa idea Giovanni Ranocchi: <Come si poteva dire di no? Il nostro contributo è stato dato con il cuore e sapere che è stato utile per realizzare un sogno ci rende felici>.
Ha chiuso l’assessore Della Dora: <A Beatrice ed Elisabetta che hanno creato una bella realtà che sta crescendo sempre di più vanno i complimenti dell’amministrazione comunale>.
La Nazionale sorde esordirà il 4 luglio alle 12 contro la Turchia dopo che la Russia ha rinunciato per mancanza di risorse economiche. La squadra è stata inserita nel girone di ferro con Usa, Ucraina e Giappone.
L’altro girone è invece composto da Taipei, Svezia, Israele, Grecia e Lituania.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>