D’Anna: “Minardi rimanga anche presidente del Consiglio di Fano”. La risposta: “Farò solo il consigliere regionale per rispetto degli elettori”

di 

30 giugno 2015

FANO – Strana, la politica. Prima tutti a scagliarsi contro chi negli anni ha accorpato più cariche contemporaneamente, ora la proposta di tenerne due: una in Regione e una in Comune. “Renato Minardi rimanga a fare il presidente del Consiglio Comunale di Fano – è l’idea lanciata da Giancarlo D’Anna –  Si risparmierebbero decine di migliaia di euro. La carica di presidente di un Consiglio comunale non è incompatibile con quella di Consigliere regionale. L’unica incompatibilità è quella del cumulo degli stipendi. Rinunciando a quello di presidente del consiglio comunale a Minardi resterebbe lo stipendio da consigliere regionale. Sarebbe un bel segnale e un ottimo risultato, con un semplice colpo di penna farebbe risparmiare alla città di Fano decine di migliaia di euro ogni anno che moltiplicato per i restanti anni di legislatura fanno una bella cifra utilizzabile per le tante emergenze cittadine”.

Questa la risposta di Renato Claudio Minardi: “Per rispetto di quanti mi hanno votato intendo dedicarmi anima e corpo esclusivamente al ruolo di consigliere regionale”. Il neoeletto in Regione nelle file del Pd con 4846 preferenze, che ne fanno il secondo candidato più votato della provincia di Pesaro e Urbino, risponde così alla proposta di D’Anna. “Gli elettori con questo responso così lusinghiero – continua Minardi – hanno visto in me quella competenza, serietà e determinazione giusta per portare efficacemente la loro voce in Regione: non un semplice slogan ma la realtà dei fatti. Per questo ritengo doveroso occupare solo questa carica, specialmente all’alba di una nuova Regione in cui, rispetto al passato, ci saranno nuove competenze derivanti dalla Provincia e numero minore di consiglieri. Sia il ruolo di presidente del Consiglio Comunale di Fano che quello di consigliere regionale richiedono lavoro, presenza e impegno costante. Tenere entrambe le cariche sarebbe un errore e una mancanza di rispetto, anche alla luce degli impegni da me presi in campagna elettorale”. Minardi conclude: “Ringrazio sinceramente D’Anna per la proposta, segno anche della stima che evidentemente nutre per il mio lavoro, ma ritengo che in questo preciso momento storico, compreso quello per Fano e le vallate di Metauro e Cesano che ritrovano con me un consigliere regionale di maggioranza, sia un errore sovrapporre due cariche così importanti che hanno bisogno entrambe di un impegno a tempo pieno”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>