Un’edizione da record per il Run dei Felliniani

di 

30 giugno 2015

Il Riccione Chapter Italy presenta il consuntivo del ‘Run dei Felliniani’, il raduno nazionale dedicato alle mitiche Harley Davidson che si è svolto in Riviera lo scorso weekend. “Quella appena chiusa è stata un’edizione senza precedenti – afferma soddisfatto Claudio Gioia, referente del Riccione Chapter Italy – l’evento si è svolto senza alcun imprevisto o incidente e i partecipanti hanno apprezzato l’accoglienza a loro riservata, divertendosi tra spiaggia e collina”.

La consegna dell'assegno

La consegna dell’assegno

I numeri sono da record: 1.000 i partecipanti, 20 Chapter presenti, 700 le moto iscritte al raduno provenienti da tutt’Italia e dall’Europa. Migliaia i cittadini, i turisti e gli appassionati di moto che hanno seguito estasiati gli spostamenti dei centauri.

La città del Chapter organizzatore ha accolto la carica di harleysti in viale San Martino per un lungo aperitivo. La sosta è stata occasione per effettuare la consegna del tradizionale ‘assegnone’ di beneficenza, quest’anno staccato in favore della Onlus Centro 21 che sostiene le famiglie con persone affette da sindrome di Down. Durante la giornata, infatti, i motociclisti hanno raccolto 1.000 euro che sono stati consegnati ai responsabili della Onlus.

Antonella De Marco - Lady Custom Bike Contest

Antonella De Marco – Lady Custom Bike Contest

La serata è poi proseguita fino all’alba in una discoteca riccionese dove è stata proclamata la vincitrice del concorso ‘Lady Custom Bike Contest’, organizzato da EICMA Custom, interamente dedicato alle donne proprietarie del mezzo. Al contest potevano partecipare tutti i marchi di motociclette presenti sul mercato, purchè fossero Custom. La vittoria è andata ad Antonella De Marco che fa parte del direttivo del Riccione Chapter. Il primo posto le concederà di partecipare alla tappa finale prevista a Milano per EICMA 2015 dal 19 al 22 novembre. Antonella è romana d’origini, ma dal 2008 vive in Romagna. È conosciuta in tutt’Italia per la sua passione verso le due ruote, in particolare per le Harley. Tra i Chapter è conosciuta con il nickname ‘Kill’ e per il suo bolide ‘Bad Boy’, un’ Harley del ’98 customizzata, spinta da un motore Evo 1.340 raffreddato ad aria. Antonella ha voluto condividere il suo successo con Marco Tonini, il meccanico che ha curato la customizzazione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>