Special Summer League, Hackett e Cincia tornano insieme nel campetto di viale Trieste.

di 

1 luglio 2015

PESARO – Sarà veramente una festa del basket l’evento che si accende nel week-end dal 3 al 5 luglio al Basket Giovane, lo storico impianto di viale Trieste, che per l’occasione avrà un parquet super tecnologico.

Daniel Hackett è riuscito nell’intento di portare nella sua città, su uno dei campetti dov’è cresciuto, una manifestazione che mette insieme tante componenti: dai bambini ai diversamente abili, dai sordi ai giocatori di serie A. Basket a 360° come dice lo slogan di questa Special Summer League, alla sua prima edizione, sponsorizzata da un grosso marchio come Novipiù.

Un momento della presentazione

Un momento della presentazione

La notizia più ghiotta è che insieme a Daniel – sabato sera alle 20,30 – in campo ci sarà anche Andrea Cinciarini, suo amico fraterno e compagno di squadra nelle giovanili della Vuelle, fresco di finale scudetto con la sua Reggio Emilia. Nella partita mista fra All Star e Asd sordi Pesaro, che si è laureata di nuovo campione d’Italia a giugno, giocheranno anche Andrea Benevelli, Giovanni Tomassini e Andrea Bartolucci, che quest’anno abbiamo visto in A2 Gold, insieme ad altri talenti usciti dal vivaio Vuelle e sparsi nei vari campionati. “Volevo restituire qualcosa alla città dove sono cresciuto – ha detto Hackett –. Proviamo a farlo attraverso la pallacanestro, dando a un’occasione a realtà che spesso sono ai margini”. Una tre giorni sostenuta con convinzione anche da Fip regionale, Uisp provinciale e Comune di Pesaro, intervenuto con l’assessore allo sport Della Dora, che si è complimentata con gli organizzatori: “Chi non dimentica le proprie radici è un campione anche fuori dal campo” ha detto Mila. Un progetto che porta la firma di un altro personaggio amatissimo in città come Bicio Facenda, re dei campetti, che in questo caso divertirà il pubblico nelle vesti di speaker. Mentre l’originale marchio dell’evento, il pallone con i capelli rasta di Hackett, è stato creato da Matteo Longoni. Collaborano anche Andrea Nardini e Manuel Roberti. “Abbiamo lavorato sodo per proporre una manifestazione che possa proseguire nel tempo” è la promessa di Facenda.

Si comincia venerdì 3 luglio alle 17 con la giornata dedicata al Baskin, l’unica disciplina integrata che permette a normodotati e disabili di giocare insieme a livello agonistico e che sta sfondando in tutta Europa. Mentre sabato 4 luglio, dopo l’antipasto di minibasket si sfideranno quattro selezioni dei giovani marchigiani più interessanti nati fra il ’95 e il ’98 fra cui l’azzurrino Brandon Solazzi. Alle 20,30, fra le due semifinali, l’evento clou con Daniel e “Cincia”. Domenica, invece, spazio alle finali del minibasket e del quadrangolare, inframezzate alle 19 da una sfida femminile con le migliori cestiste marchigiane in campo. Un appuntamento assolutamente da non perdere. L’ingresso è assolutamente gratuito.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>