Cna, i sindacati proclamano sciopero dipendenti il 10 luglio: “Presidio in occasione della sfilata Idee in Moda”

di 

3 luglio 2015

PESARO – “A sostegno di quanto evidenziato nel precedente comunicato ed al fine di indurre la Direzione Aziendale della CNA a rivedere la politica di riduzione dei costi intrapresa con la dichiarazione di 32 esuberi e la richiesta di riduzione di orario a tutto il personale, l’assemblea degli iscritti Filcams CGIL e Uiltucs UIL, riunitasi in data 2 luglio, ha deciso di proclamare lo sciopero dei dipendenti CNA per l’intero turno lavorativo di venerdi 10 luglio 2015″. Così, in una nota, affermano le segreterie Unitarie Filcams e Uiltucs Pesaro.

“L’assemblea stessa – continuano – ha inoltre dato mandato alle scriventi Segreterie di predisporre un presidio sindacale per la serata dell’ 11 luglio in Piazza del Popolo in occasione della sfilata “ CNA – IDEE IN MODA 2015 ”.

Ulteriori iniziative sindacali saranno decise nei prossimi giorni a sostegno delle ragioni che da tempo abbiamo fatto presente in tutte le sedi”.

Questo è l’ennesimo, forse estremo, tentativo che queste due sigle sindacali fanno per indurre la Segreteria attuale della CNA a prendere in seria considerazione l’ipotesi di eliminare la grossa zavorra data dall’Integrativo! Integrativo che è stato disdettato solo nella forma perchè nella sostanza è ancora vigente e continua a essere un grosso peso per una Associazione sull’orlo del collasso. Inoltre ci preme ricordare che non è a nostra conoscenza un piano industriale, degno di questo nome, che possa traghettare l’Associazione fuori dalle secche attuali anche dopo il taglio del personale (che, unito alla richiesta di riduzione d’orario, svuoterà la CNA di 50 e 60 dipendenti).

Ribadiamo la nostra ferma volontà a salvare la CNA tutta (e gli strumenti per farlo ci sono) ma abbiamo bisogno di interlocutori che ci ascoltino e affrontino il problema alla radice: incidere sul personale per chi fa dei servizi la propria “mission” significa avvitarsi in un lento e pericoloso declino, che realtà consorelle della CNA stessa hanno appena vissuto con risultati devastanti per l’Associazione e per i dipendenti che hanno perso il proprio posto di lavoro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>