Le buonenotti nel paese delle pesche. Rassegna musicale a Montelabbate

di 

7 luglio 2015

“Le buonenotti. Piccoli notturni estivi nel paese delle pesche”. E’ questo il titolo di una rassegna musicale (e non solo) che, a partire dalla settimana entrante, animerà l’estate di Montelabbate e delle sue belle e rigogliose colline.

LE BUONENOTTI_VOLANTINO_FRONTESi partirà venerdì 10 luglio con una serata al castello di Farneto dal titolo “Farneto t’innamora”. L’appuntamento, che si svolgerà nel piccolo giardino della canonica con inizio alle 21:15, vedrà protagoniste Cristina Flenghi (flauto) e Elisabetta Rossi (arpa) che proporranno una serie di celebri serenate e arie d’opera. La serata costituirà anche l’occasione per rievocare la mitica figura di don Ciro Scarlatti, prete poeta e cacciatore, che fu parroco di Farneto dal 1917 al 1942. Dante Simoncelli ne traccerà brevemente un ricordo, mentre la “buonanotte” della serata sarà affidata all’attore Carlo Pagnini.

Il secondo appuntamento rappresenterà invece una sorta di anteprima della 71^ Sagra delle Pesche (quest’anno in programma dal 23 al 26 luglio) e si svolgerà la sera di venerdì 17 luglio presso il frutteto dell’Azienda Alberto Pedini, una delle realtà agricole della zona che continuano a tenere alto il nome della Pesca di Montelabbate. Sarà una vera festa popolare, con tanto di banda e golosi assaggi di specialità a base di pesche, per le quali verrà scomodato anche il nome del celebre gastronomo Pellegrino Artusi.

La sera di venerdì 31 luglio si tornerà alle ariose colline e sarà la volta di Ripe. Sul sagrato dell’antica chiesa parrocchiale di San Marco, il suono della fisarmonica di Raffaele Damen si accompagnerà al racconto dell’estate del 1944, quando Ripe e le vicine campagne si popolarono di migliaia di sfollati che giungevano da ogni dove per sottrarsi alla furia della guerra. La serata si chiuderà ancora una volta con la “buonanotte” di Carlo Pagnini che offrirà a tutti qualche ricordo personale di quell’estate lontana.

Per l’ultima “buonanotte”, la sera del 7 agosto, si farà nuovamente ritorno a Farneto. Questa volta l’appuntamento è all’interno della bella chiesa di San Martino, dove Simone Baiocchi darà voce all’organo Luigi Giudici, un grazioso strumento fatto installare a inizio Novecento da un parroco musicista di origini montelabbatesi. “L’organo suonarino” – questo il titolo della serata – sarà una sorta di concerto conversazione in cui il maestro Baiocchi condurrà i presenti in un gustoso viaggio attraverso tutto quel repertorio organistico che ha tratto ispirazione dal canto liturgico, dal canto popolare e infine dalla musica per il teatro.

Al termine di ogni notturno le signore della locale Società Operaia Femminile daranno ai presenti la loro “buonanotte”, servendo qualche specialità a base di pesca e altre eccellenze enogastronomiche offerte dai produttori locali.

La rassegna, promossa dal Comune di Montelabbate, ha la direzione artistica della Associazione Culturale “Mons Abbatis” ed è realizzata con la preziosa collaborazione della locale Società Operaia Femminile di Mutuo Soccorso, del Corpo Bandistico “Gioachino Rossini” e dell’Associazione “Pesca di Montelabbate”.

Il manifesto con “La Nettarina” è opera di Twenty_one Avenue (Riccardo Rossi), giovane illustratore di Montelabbate che, con altri giovani artisti del suo paese, anima un piccolo laboratorio di arte grafica promosso e sostenuto dalla Associazione Culturale “Mons Abbatis”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>