Lacrime di “sangue” per la Madonnina di Auditore

di 

8 luglio 2015

Questo slideshow richiede JavaScript.

AUDITORE – Stavolta Radio Tavullia International non c’entra nulla, e nemmeno le motociclette, ma è il volto di una statua della Madonnina che, ad Auditore, oggi ha pianto lacrime, lacrime di sangue.

Quando alle 19.30 di oggi da Auditore hanno chiamato il cronista (conosciuto da quelle parti non per meriti professionali ma perché è nato lì vicino, alla Miniera dove ancora c’è un podere che si chiama “da Bruscolini”) raccontando la vicenda, siamo rimasti di sasso ma valeva la pena di approfondire.

Col caldo di oggi e il “garbino” che soffiava forte annebbiando non solo la vista, bisogna andarci cauti. E noi ci siamo andati cauti, molto cauti.

In primis abbiamo chiesto che ci fossero inviate delle foto che puntualmente ci sono arrivate e, francamente, ci hanno colpito.

Ma quello che più ci ha colpito è la storia che ci hanno raccontato alcuni abitanti di Auditore che abbiamo raggiunto telefonicamente, dopo la segnalazione avuta, cercando di effettuare le doverose verifiche giornalistiche che si fanno ogni volta che arriva una notizia.

Ebbene vedere in foto questa Madonnina nella sua celletta in via Circonvallazione (all’inizio del paese per chi arriva da San Marino) con le mani giunte e notare che dai suoi canali lacrimali sono colate stille di sangue ci ha colpito.

E allora abbiamo ritelefonato ancora ad Auditore, scoprendo che molte persone si erano recate alla celletta, tra loro anche il vicesindaco, un assessore e il parroco che sembra, molto saggiamente, abbia detto:”Attenzione, dobbiamo fare attenzione e soprattutto non divulgare la notizia”.

Ma una notizia simile, vera o creata ad arte per beffare qualcuno, corre più veloce del vento e alla terza telefonata abbiamo scoperto perché, sempre secondo alcuni abitanti di Auditore, la Madonnina secondo loro ha pianto: nei giorni scorsi è passata a miglior vita la signora Ada Fabrucci. Aveva 89 anni e, da tantissimo tempo, curava amorevolmente la celletta dove è custodita la Madonnina. La teneva in ordine, portava sempre fiori freschi e questo – stando alle nostre fonti – lo faceva da tempo immemore.

Ebbene ieri c’è stato il funerale della signora Ada e oggi la Madonnina ha pianto lacrime di sangue.

Scriviamo queste righe alle ore 20.30 di mercoledì 8 luglio: tra pochi minuti partiamo, andiamo ad Auditore, vogliamo vederla la Madonnina.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>